Francesco Battistini IIC – Nuovo ospedale del Felettino:”quando?” o “se?”

GENOVA- L’intervento dell’Assessore Viale alla nostra interrogazione sul Nuovo ospedale del Felettino aveva fatto ipotizzare che la stessa venisse a conoscenza dei fatti che riguardano le scelte amministrative dagli articoli di giornale.
Era stata questa, nel Consiglio Regionale di ieri, una delle valutazioni più preoccupanti che avevamo potuto ricavare dalla sua risposta alla nostra e ad altre 2 interrogazioni riguardanti, appunto, la costruzione del Nuovo ospedale del Felettino.
Una risposta totalmente vuota di contenuti, che non ci ha detto, come chiedevamo, a quale piano B si riferisse un Consigliere Comunale della Spezia, appartenente alla stessa parte politica dell’Assessore e non ci ha detto, come chiedevamo, se ci siano modifiche al cronoprogramma attualmente noto, che prevede la consegna del nosocomio a Novembre 2020.
Lasciava trasparire invece, dalle sue parole, l’ipotesi dell’avvio di un contenzioso con la ditta Pessina, contenzioso che avrebbe conseguenze, anche economiche, negative per il bilancio regionale ma che, soprattutto, lascerebbe la Provincia spezzina priva di una struttura la cui urgenza è, oggi più che mai, assoluta.
Le parole che, nelle ore successive, ha detto il Presidente Toti, sembrano confermare questa ipotesi, anzi, sembrano indicarla come la più probabile.

Difficile, in queste condizioni, non far tornare il pensiero a un’altra ipotesi, tutt’altro che decaduta, per cui i fondi che dovrebbero essere utilizzati per il nuovo ospedale degli spezzini vengano, invece, dirottati in una zona della Regione elettoralmente più utile, nell’imminenza delle elezioni regionali, agli obiettivi dell’Assessore.
La mancanza di una tempistica per l’eventuale costruzione del nosocomio attraverso una nuova gara d’appalto, rassicurazione solo teorica con la quale Toti vorrebbe risolvere tutti i dubbi, è sintomatica e indicativa.
Noi continueremo a pretendere chiarezza sul Nuovo Ospedale del Felettino, sarebbe ora che l’Assessore Viale e, a questo punto, anche il Presidente Toti, smettessero di sfuggire al confronto e fornissero quelle risposte certe e concrete che i cittadini pretendono.

Francesco Battistini
Consigliere Regionale
Italia in Comune
Advertisements