Sulle antiche vie religiose con CAI di Feltre e Mangia Trekking – L’attività a Riccò del Golfo

Affermazione dell’iniziativa “ Sulle Antiche Vie Religiose” propiziata dalle caratteristiche dei territori attraversati. L’alpinismo lento continua a dimostrarsi una formula turistico-sportiva e culturale che ben riesce a far conoscere e valorizzare i luoghi. Rappresentanze delle Dolomiti Bellunesi, organizzate dal CAI di  Feltre e dell’associazione Mangia Trekking hanno camminato insieme e riempito i sentieri del territorio comunale, visitando gli antichi borghi di Ponzò, Camedone e Bovecchio, dove la locale struttura di ricezione turistica, aveva organizzato una piccola degustazione di torte tipiche.  Poi il cammino è proseguito fino a Falabiana, per giungere a Valdipino, dove la Confraternita di San Michele, nella piazza del paese ha organizzato per le due rappresentanze,  una gradita sosta pranzo a base di prodotti tipici della cucina ligure ( pasta al pesto, sgabei, salumi e vino locale ). Dopo pranzo, con il tradizionale scambio di doni, i due gruppi, del CAI di Feltre e di Mangia Trekking si sono salutati dandosi appuntamento per tante nuove esperienze insieme nei reciproci territori. L’associazione Mangia Trekking a conclusione dell’attività sulle antiche vie religiose di Riccò del Golfo desidera ringraziare il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano ed il Parco Nazionale delle Cinque Terre che sostengono tali attività, le quali si sviluppano  nel quadro del progetto cammini tra i Parchi di Mare e della Montagna, le aziende nazionali dei settori di riferimento ( Aku e Camp ) che promuovono il genere di iniziative e naturalmente gli associati locali, che con la loro preziosa opera, partecipano alla valorizzazione della rete sentieristica di Riccò del Golfo.

Advertisements