Cgil, Cisl, Uil: “Gravissimo lo stop del Felettino, il cantiere deve ripartire.”

LA SPEZIA- “Abbiamo appreso con forte preoccupazione la notizia della non accettazione della variante di progetto per il nuovo Felettino. Di fatto, lo stop alla costruzione del nuovo Ospedale. Un fatto gravissimo.” Così Cgil, Cisl e Uil della Spezia in una nota congiunta, che prosegue: “Il nuovo Ospedale è un’opera imprescindibile per i cittadini del territorio, per la sanità pubblica; e la sua costruzione una boccata di ossigeno per il comparto edile, ancora in forte crisi.”

Concludono i sindacati: “Istituzioni e forze politiche facciano di tutto affinché la situazione si sblocchi ed il cantiere riparta, è una priorità assoluta di questo territorio e della sua comunità. Non siamo però d’accordo su ipotesi e percorsi che prefigurerebbero una privatizzazione di fatto del nuovo Ospedale, così come sta accadendo in altre realtà liguri. Il governo della sanità deve rimanere pubblico.”

Advertisements