Partito ieri da New York il Road Show negli USA di Contship Italia

NEW YORK-  Il Gruppo Contship Italia, operatore terminalistico e intermodale leader in Italia e l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale (porti di La Spezia e Marina di Carrara), in partnership per questa missione, hanno iniziato stamani a New York, il loro secondo Road Show negli USA per promuovere i vantaggi legati alla connettività marittima e intermodale della Spezia ed il modello di offerta integrata del Gruppo Contship.

Il Road Show è stato organizzato con il supporto della Camera di Commercio Americana in Italia ed il patrocinio delle Autorità Portuali di New York/New Jersey e di Long Beach, della Camera di Commercio di Long Beach e dei Consolati Generali Italiani a New York e Los Angeles. Gli Stati Uniti sono uno dei partner commerciali più importanti per l’italia e per i traffici del porto spezzino. Oggi presenti all’evento, realizzato presso il Marriott Hotel di Newark (New Jersey) più di 40 operatori USA , oltre al Console Italiano a New York, Francesco Genuardi, e al Direttore della Port Authority di New York/New Jersey, Sam Ruda. Illustrati alla platea i vantaggi dell’’offerta intermodale integrata di Contship e le potenzialità delle infrastrutture del porto della Spezia.

Carla Roncallo, che ha partecipato all’evento di New York, in qualità di Presidente della Autorità di Sistema portuale di La Spezia e Carrara, dopo aver illustrato le infrastrutture esistenti ed in progetto nel porto della Spezia, ha commentato: “Questi eventi sono mirati ad interagire in maniera molto diretta con gli operatori, i soggetti cioè che sono realmente interessati alla movimentazione della merce e credo siano davvero utili per incrementare i nostri traffici. Noi, come soggetto istituzionale, illustriamo le nostre infrastrutture attuali e e quelle in progetto, mentre lasciamo poi al terminalista il compito di approfondire la parte prettamente commerciale. E’ una formula già sperimentata lo scorso anno, che sembra funzionare molto bene. Tra le altre infrastrutture, abbiamo in particolare illustrato il nostro nuovo centro servizi alla merce, di prossima apertura a Santo Stefano Magra primo in Italia e tra i più all’avanguardia in Europa, che ospiterà lo Sportello Unico Doganale, realizzato in attuazione della norma generale e che aprirà in anteprima rispetto all’uscita del decreto attuativo, di prossima emanazione.”

Siamo contenti di ritornare negli USA dopo gli incontri dello scorso anno a New York e Toronto” ha dichiarato Daniele Testi, Marketing & Corporate Communication Director del Gruppo Contship Italia – specialmente in questo anno in cui Contship taglia il traguardo dei 50 anni di attività in questo business. Gli Stati Uniti sono uno dei partner commerciali più importanti per l’italia e per i traffici di La Spezia Container Terminal. Abbiamo incontrato oggi e continueremo ad incontrare clienti, spedizionieri, operatori logistici, partner americani e internazionali per illustrare i vantaggi dell’’offerta intermodale integrata di Contship e le potenzialità delle infrastrutture del porto della Spezia. Sono elementi fondamentali sia per l’efficienza operativa sia per minimizzare i crescenti rischi di ritardi e interruzioni nelle catene di approvvigionamento globali messe a dura prova, anche in Europa, dagli effetti del cambiamento climatico. I bassi livelli di acqua nel Reno, una delle vie principali dal Nord Europa per servire la Svizzera, sono solo uno degli esempi dei rischi che rendono conveniente e appetibile la soluzione via Sud da La Spezia.

La delegazione è composta anche da Peter Hill (Direttore Commerciale di Gruppo), Nicolò Marrali (Responsabile vendite di Hannibal, l’operatore multimodale di Contship), Monica Fiorini, Responsabile Comunicazione, Promozione e Marketing dell’AdSP.

Dopo New York, la delegazione Contship visiterà anche Long Beach (12 e 13 Settembre) e Houston (16 e 17 Settembre).

Advertisements