Spezia, le palle… girano! Terno secco aquilotto al… Tombolato

LA SPEZIA- Lo Spezia cala un terno secco al Tombolato di Cittadella, nella prima gara di campionato del campionato di serie B, per gli aquilotto l’ottavo consecutivo. Esordio col botto per il neo tecnico Vincenzo Italiano che a sorpresa per la tifoseria, getta in campo da subito il bulgaro Galabinov, a corto di condizione ma che invece indice eccome il risultato della formazione della nostra città.

Un primo tempo sofferto ma senza troppo rischiare, se riviste le immagini dei primi quaranticinque minuti. Poi nella ripresa ecco il terno spezzino: Matteo Ricci, che “bagna” con una rete l’esordio in B con la maglia bianca: è Galabinov a servire un preciso assist in area di rigore. Dopo pochi minuti ecco Gyasi che serve il “bulgaro” per il raddoppio aquilotto. Poi il match rimane sui binari bianchi quando arriva anche il terzo gol: una deviazione fortunata dopo uno scambio del mai domo Mora. Ci sarebbe spazio anche per la quaterna: traversa sempre di Galabinov, ma forse sarebbe stato troppo.

Insomma niente male per la formazione spezzina come inizio: era da sette anni che lo Spezia non vinceva alla prima giornata, stavolta è successo e oltre tutto in trasferta contro la prima squadra che lo scorso anno non è salita in serie A: il Cittadella di mister Venturato che proprio lo Spezia aveva beffato nel primo turno dei playoff al “Picco”, meglio di così…

Scegliamo un calciatore per reparto anche se l’intera squadra ci è piaciuta: difesa= capitan Terzi, centrocampo= Bartolomei, attacco= Galabinov.

Sabato arriva al “Picco” il Crotone dell’ex mister Stroppa e del “gauchoMaxi Lopez: calma e gesso, ma lo Spezia sembra essere partito col piede giusto, serve solo il nostro “Picco” più pieno e con più entusiasmo.

Forza Aquile!

Cristiano Sturlese

Advertisements