Lavoratori Recos, UILTrasporti pronta alla mobilitazione

LA SPEZIA- Recos è la società che gestisce gli impianti di Saliceti e Boscalino e conta dieci dipendenti diretti, più sei che sono ancora in forza ad Acam Ambiente.

Per quanto riguarda i dipendenti di Recos, UIlTrasporti ha aperto lo stato di agitazione. Lo dichiara il delegato sindacale Marco Furletti, che ne spiega i motivi. “C’è una situazione di inquadramento lavoratori che è fuori dal contratto per sei di essi. Questi svolgono, in modo continuativo e strutturale, delle mansioni che sono due livelli al di sopra di quelle per cui sono stati assunti, perdendo in questo modo duecento euro al mese, per questo abbiamo aperto lo stato di agitazione“. “Ora però” prosegue Furlettisiamo nel periodo di franchigia fino al 31 agosto e non possiamo mobilitarci. Se le cose non cambieranno, dopo il 31 agosto ci attiveremo”.

Advertisements