Sanità, Francesco Battistini: “Chiusura del reparto di emodinamica per un mese, è follia”.

LA SPEZIA- Continua il disastro di governo sanitario targato Toti-Viale.

L’emodinamica del Sant’Andrea della Spezia resterà chiusa per almeno un mese. Questa è l’ennesima tegola che si sta abbattendo sulla nostra provincia e che denota come non ci sia né l’attenzione né la capacità di affrontare e risolvere i problemi con logica e buon senso.
Chiudere emodinamica in un’area che ha un’elevata incidenza di patologie cardiovascolari è una follia. Il reparto ha un ruolo chiave nel trattamento delle emergenze e opera in maniera sinergica, in caso di necessità, con tutti i reparti dell’Ospedale.
Il 118 ha richiesto alle Pubbliche Assistenze la disponibilità nell’organizzazione di turni per il trasporto, in ambulanza, dei pazienti che necessitassero del servizio. Vale a dire che ASL5 si prepara a spedire i malati, nel migliore dei casi, a Rapallo.
Depositeremo un’interrogazione in Regione per conoscere i tempi di riapertura del servizio e le opzioni prese in considerazione sulla sua chiusura. Non è possibile continuare sulla linea malsana di trasformare i pazienti in pacchetti postali da far viaggiare tra un ospedale e l’altro.

Francesco Battistini
Consigliere Regionale
Italia in Comune
Advertisements