ASL5: concorso o gara di appalto per l’assunzione degli OSS? CGIL, CISL e UIL: Regione e Alisa contraddittori.

LA SPEZIA- In occasione dell’incontro del 4 aprile l’assessore regionale e il direttore di Alisa si erano impegnati a definire i criteri del bando di concorso per oss che avrebbero dovuto tenere conto delle specificità di ambito territoriale dell’asl 5, dove operano 150 lavoratori/lavoratrici in appalto, avendo cura di tutelare i livelli occupazionali esistenti anche attraverso la stesura di un protocollo ad hoc.

Sono passati 3 mesi e non abbiamo più ricevuto nessuna notizia.

Nel frattempo si procede speditamente ad accentrare in Alisa le procedure di reclutamento di tutto il personale del Servizio Sanitario Regionale.

Non entriamo nel merito della scelta organizzativa che porta a compimento un progressivo processo di svuotamento delle Asl territoriali di cui non si capisce più la reale funzione, ma non vorremmo che le scelte in atto rimettessero in discussione le decisioni assunte e che si volesse procedere con un bando regionale concorsuale che finirebbe per sacrificare le legittime aspettative  dei lavoratori dell’appalto della Spezia.

A preoccuparci è il silenzio contraddittorio dell’assessorato che nel frattempo, quasi di nascosto, avvia una manifestazione di interesse per una gara di appalto  per l’aggiudicazione del servizio della Spezia, cosa che non può che alimentare la preoccupazione e la confusione tra i lavoratori.

Ci vuole maggiore chiarezza.

Sono in ballo 150 posti di lavoro.

CGIL LIGURIA                                CISL LIGURIA                              UIL LIGURIA

Federico Vesigna                               Luca  Maestripieri                               Mario Ghini

 

CGIL LA SPEZIA                             CISL LA SPEZIA                         UILTRASPORTI UIL

Luca Comiti                                      Mirko Talamone                                Marco Furletti

 

FP CGIL LA SPEZIA

Alessandra Guazzetti

Advertisements