MoVimento 5 Stelle La Spezia: “Peracchini, basta proclami e accuse”.

LA SPEZIA- Leggiamo con sconcerto le dichiarazioni del sindaco Peracchini riguardo alla Centrale Enel: un lungo articolo in cui si autopromuove contemporaneamente come condottiero di maggioranza e di opposizione, per  ottenere un impegno preciso nero su bianco di Enel a dismettere il carbone nel 2021. Righe e righe citando solamente il carbone e oscurando volutamente il nefasto funzionamento a gas che sa benissimo essere osteggiato da tutto il Consiglio comunale, ma non dal suo Presidente di Regione. In questi termini il Movimento 5 Stelle chiede al sindaco di unirsi a noi per fare il percorso che auspichiamo e rilanciamo da ottobre e cioè chiedere la sospensione di Verifica di VIA in corso e avviare immediatamente uno studio del danno sanitario prodotto dalla centrale in questi anni e in quelli futuri fino alla data di chiusura. Capire quanto la salute dei cittadini sia stata minata dalla centrale, quanto ci abbia rimesso l’ambiente, avviare procedure di bonifica adeguate, valutare uno scenario futuro tutelando anche i posti di lavoro, sono questi i punti fondamentali da trattare. Non è più il tempo di proclami o accuse. È il momento di apertura al dialogo, al confronto e alla ricerca di possibili soluzioni, che esistono, se si ha la volontà di coglierle e, finalmente, di mettersi dalla parte degli spezzini.

Il gruppo consiliare del M5S La Spezia

Donatella Del Turco

Jessica De Muro

Advertisements