Palmaria, protocollo d’intesa tra Comune e Mangia Trekking per la cura dei sentieri

Nel Comune di Porto Venere, per i risultati conseguiti nel corso degli anni, con la firma del responsabile dell’Ente Parco Regionale, Gabriele Benabbi e del presidente di Mangia Trekking Giuliano Guerri, è stato ratificato il Protocollo d’Intesa che ha assegnato, per il triennio 2019 – 2022 , la manutenzione e la promozione della rete sentieristica dell’isola Palmaria all’associazione dell’Alpinismo Lento. Alla cerimonia di firma erano presenti il Sindaco Matteo Cozzani, l’assessore ai lavori pubblici Emilio Di Pelino, Giorgio Berettieri e Pierangelo Cozzani in rappresentanza  di coloro che per l’associazione  partecipano ai lavori di cura dei sentieri.

Nella sua funzione, di testimonial di importanti aziende italiane del settore alpinismo/escursionismo (AKU, CAMP e LIZARD), l’associazione continuerà ad organizzare e promuovere, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, con l’Ente Parco, e con gli uffici marketing delle aziende stesse, iniziative legate alla frequentazione e alla fruizione turistico-sportiva di zone dal significativo valore biologico-paesaggistico, e storico-culturale dell’area Parco di Porto Venere. Sull’isola, quelli rappresentati dalla flora, la fauna e le fortificazioni costiere.

Durante l’incontro, il Sindaco Matteo Cozzani, ha espresso soddisfazione per la proficua collaborazione fra ente ed associazione, consolidata negli anni attraverso un positivo lavoro, ed ha affermato  che il Protocollo d’Intesa dimostra la volontà dell’amministrazione, nel continuare ad investire nella manutenzione e nella salvaguardia del territorio, e di indirizzarsi sempre di più verso un turismo consapevole e sostenibile.

Per parte sua, l’associazione ha auspicato che il tradizionale e caratteristico modo di segnare i sentieri della Palmaria, e le particolarità con cui essi vengono tenuti aperti, creando tratti di vere e proprie gallerie nel verde, che si aprono poi su bellissimi panorami, possa affermarsi sempre più, anche quale esempio da replicare in tanti altri territori nazionali.

Advertisements