Francesco Battistini: “Grancasa, la Regione tuteli i lavoratori”.

GENOVA- Ieri abbiamo presentato e approvato un Ordine del Giorno, sostenuto anche dal collega Michelucci e sottoscritto da tutti i gruppi in Consiglio Regionale, per chiedere all’Assessore Berrino e alla Giunta Toti di intervenire direttamente a tutela dei lavoratori Grancasa.

Gli sviluppi della trattativa al Ministero, vista la rigida indisponibilità dell’azienda a recedere dall’intenzione di licenziare 158 dipendenti, di cui 12 presso il punto vendita di Sarzana, non lasciano molto spazio alla speranza. Chi fa Politica, però, non può e non deve limitarsi ad attendere, e deve farsi trovare pronto a fronteggiare le situazioni, almeno quelle prevedibili, specialmente quando queste riguardino il futuro di molte famiglie.

Per questo, nel documento approvato, abbiamo chiesto che si lavori per predisporre un piano B, dove: individuare un percorso di formazione, di riconversione o di ricollocamento nel caso in cui dovessero partire le lettere di licenziamento, per evitare che i lavoratori coinvolti e le loro famiglie si trovino in situazioni economicamente insostenibili e con prospettive incerte per il futuro anche immediato.

Nello stesso tempo, assieme ad Andrea Licari Consigliere Provinciale della Spezia, stiamo lavorando per allestire un tavolo che coinvolga la grande distribuzione presente sul territorio in modo da esplorare ogni possibilità di ricollocamento di questo personale che, lo ricordiamo, è altamente formato e ha grande esperienza nel settore.

Siamo soddisfatti della condivisione e dell’approvazione del percorso che abbiamo individuato e saremo attenti perché, nel caso debba essere applicato, ciò avvenga nei tempi e nelle modalità previste.

Francesco Battistini

Consigliere Regionale

Italia in Comune

Advertisements