Area Enel, La Spezia Popolare rilancia l’idea di SpeziaLand

LA SPEZIA. “Ieri sera in Consiglio comunale si è svolta una seduta sul tema della centrale dell’Enel” – fanno sapere i Consiglieri comunali della “La Spezia Popolare Andrea Costa e Marco Tarabugi, il Capoguppo Umberto Costantini” – “Per “La Spezia Popolare” è stata l’ennesima occasione per rimarcare con nettezza la nostra posizione in merito alla dismissione della centrale stessa. Noi come Gruppo già durante la campagna elettorale avevamo espresso chiaramente il nostro impegno per arrivare alla dismissione della centrale nei tempi più rapidi possibili. Durante quel periodo abbiamo già avuto il coraggio e la volontà di sposare l’idea della realizzazione di un parco divertimenti e siamo convinti che possa essere una importante opportunità per una città che sta evidenziando sempre di più, anche attraverso dati certi, la sua vocazione turistica. Quindi un insediamento di quel tipo contrasterebbe nettamente con la centrale stessa; inoltre dobbiamo ricordare che stiamo parlando di investimenti privati e perciò è necessaria la volontà di un privato che creda nella realizzazione di questo tipo di progetto. L’amministrazione comunale è disponibile a questo tipo di intervento; inoltre, fare riferimento al parco divertimenti, significa non prescindere ovviamente dalla dismissione della centrale, ma anche dalla sua bonifica integrale dell’area. Per noi sostenere l’idea di tale parco significa dare per scontato che l’area debba essere bonificata integralmente. “La Spezia Popolare” è intenzionata a andare avanti con coerenza e decisione su questo punto nell’interesse civico”.

Advertisements