Amministrative Calice al Cornoviglio. Alessandra Cacciavillani: “Le menzogne hanno le gambe corte, anche quelle del PD!”

CALICE AL CORNOVIGLIO- La campagna elettorale sul nostro Comune da parte del candidato PD celato da lista civica, non potrebbe essere portata avanti peggio di cosi: mente sapendo di mentire!

Diciamo che nei suoi comizi non ha argomenti diversi che parlare delle presenze della minoranza ai consigli comunali, senza peraltro citare quelle della maggioranza.
Fossi in lui, ci penserei a tirare fuori un argomento serio: ma di che cosa stiamo parlando? Vogliamo parlare delle presenze di Giunta? Un assessore che non presenzia ad una Giunta Comunale da oltre un anno forse fa più notizia! Ma sicuramente se lo ha fatto avrà avuto i suoi motivi, come la minoranza li avrà avuti se non ha presenziato ai consigli.
Sostenuto, in uno dei suo comizi, dalla Sig. Raffaella Paita che ricordo, faceva parte di quella amministrazione Regionale che ha  pensato bene di investire sul territorio oltre 4 milioni per  istituire una REMS  con ricadute per il nostro territorio, inesistenti, promesse che mai potranno essere mantenute perché non sottoscritte da nessuna delle due parti ma che  ci accolleremo come comunità con non pochi problematiche! Grazie al PD di questo regalo, uno dei tanti delle loro amministrazioni!

Sostiene peraltro, rincalzato dalla Paita, che la mia lista civica, fatta da cittadini comuni che vivono il territorio, che ha delle potenzialità che probabilmente questa Amministrazione non ha compreso, visto che in questi anni non ha fatto nulla di tutto quanto promesso nel 2014, per nostro conto, senza peraltro averne avuto mandato, che vorremo costruire  un ipotetico inceneritore, dicono loro…. e non approveremo il PUC proprio per  volerlo inserire al proprio interno: sia chiaro ai miei concittadini che non è in programma nessun inceneritore, il PUC non lo approveremo nell’immediato per verificare e   per vederci chiaro sulle   dubbie procedure   che sono state adottate   ad esempio, inserendo   nello stesso terreni che prima erano agricoli   passati per “magicabula” a edificabili anche in condizione di impossibilità ad edificare.

Certo è che tra le sue menzogne c’è da smentire un finanziamento  da parte della provincia per   rendere carrabile la provinciale Nasso Castello di Madrignano ma da parte del Sindaco uscente c’è stata solo una richiesta  di convenzionamento di quella strada  a fronte di  un intervento: in pratica si accollerebbe un’altra strada da manutenere  anche se non è stato in grado di ripristinare la Santa Maria – Villagrossa dal 2011, persa con l’alluvione  evitando di partecipare a bandi appositi  e di non eseguire la manutenzione della Nasso – Alpicella  tanto da renderla  adatta a  Gare di Endurance!!

Reputo i miei concittadini  in grado di comprendere che se in campagna elettorale si parla di cifre per finanziare tutto e di più, da parte di questo sindaco uscente  soldi che prima ,nei suoi 5 anni di mandato da sindaco e altri 5 prima da assessore  non sono mai arrivati,  e ora di pensare di esser stati presi in giro!

Alessandra Cacciavillani

 

 

 

Advertisements