Anteas La Spezia, foto e poesia a Fossitermi: incontro tra bambini e anziani

LA SPEZIA- Per questa stagione, si è concluso il laboratorio Anteas a Fossitermi: una collaborazione tra la quarta elementare “Manzoni” e gli anziani del Centro di Largo Vivaldi. I volontari Gianluca Rizzo e Stefania Martinico, assieme alla fotografa Simona Accettura, hanno promosso un progetto di scambio intergenerazionale, per mettere in contatto le vecchie e le nuove generazioni, in uno scambio reciproco volto al mutuo arricchimento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gianluca Rizzo, che insegna Teatro, ha chiesto ai bambini cosa li abbia colpiti di più, in questo progetto. “Il fatto che ballassero, l’attività fisica” hanno risposto gli alunni della quarta elementare. I bambini sono andati in visita al centro anziani e hanno scattato fotografie, riprendendo gli ospiti del Centro in attività quotidiane, come il ballo e il gioco delle carte. “Ogni fotografia” ha spiegato Simona Accettura, “è diversa dalle altre, ha il proprio punto di vista. E il punto di vista è stato proprio il tema di questo progetto. Abbiamo scelto la fotografia perché è un momento di pausa, di riflessione in questo mondo in cui andiamo sempre di fretta“. Da parte di tutti, inoltre, è stata data la disponibilità per ulteriori progetti in futuro. Magari ancora la fotografia, oppure la poesia, che è molto diffusa tra gli ospiti del Centro e che è stata celebrata dal signor Giovanni, poeta e appassionato di gioco di carte.

Advertisements