“Il tesoro del Pentagono” martedì 21 al Teatro Don Bosco

LA SPEZIA- “Il Tesoro del Pentagono” è la prima teatrale che andrà in scena il 21 maggio alle ore 21 al teatro Don Bosco, in via Roma 128 alla Spezia. E’ uno spettacolo in due atti dalla “Terra del Mare” presentato dalla Terna delle Cinque Terre della Compagnia Sclat che per la prima volta porta sul palco lo straordinario mondo delle Cinque Terre con la sua capacità di far ridere e sognare.

Il Tesoro del Pentagono” è diretto da Roberto Rolla, si evolve in un susseguirsi di scene e personaggi interpretati da tre attori protagonisti: Roberto Rolla, Marta Siri e Simonetta Tuberoso.

Marta Siri oltre che eclettica interprete, curatrice di scene e costumi è anche l’autrice del testo che si traduce nell’esaltazione e la ricerca al tempo stesso di quel mondo antico e moderno che rappresenta il nostro territorio delle Cinque Terre dove si intrecciano le vicende di uomini e donne nell’inesorabile trascorrere del tempo per far rivivere ciascuno dei cinque paesi attraverso la loro singole peculiarità.

Questo spettacolo- ci dichiara Marta Sirinasce dall’idea di creare qualcosa di diverso che fosse inerente al territorio, alla cultura, alla storia, all’ambiente che costituiscono la meravigliosa complessità delle Cinque Terre. Pensato per un pubblico eterogeneo, sia per adulti che bambini, locali e turisti, dove tutti riescono a divertirsi, a conoscere e informarsi, ma soprattutto a cogliere la giusta dose di mistero che impernia lo spettacolo».

Saranno proprio i cinque famosi paesi ad essere interpretati da tutti i tre attori. Roberto Rolla con lunga esperienza teatrale riveste il ruolo del Grande Rio, del vecchio, del turista, dell’abate, di un pescatore e del maestoso Monterosso. Marta Siri, giornalista ma con varie esperienze teatrali in veste di attrice è nel ruolo della suprema Corniglia, della turista, della splendida Vernazza e di una sirena. E Simonetta Tuberoso, da tempo interprete di scene in alcuni dei nostri teatri, capace di fondere passione e artificio nella sua semplice comicità nel “Tesoro del Pentagono” rappresenta la bella Manarola, Vernazza e la pubblicitaria. Così tra le due donne protagoniste, pronte ciascuna ad esaltare le proprie bellezze e caratteristiche, nasce il sano e divertente antagonismo, alla ricerca del misterioso tesoro.

Giuseppe Rudisi

 

Advertisements