“Giornate della Salute Mentale” 22, 30, 31 maggio

LA SPEZIA- Nei giorni 22, 30 e 31 maggio, si svolgeranno alla Spezia, le “Giornate della Salute Mentale”, organizzate dalle Associazioni della Salute Mentale in collaborazione con il Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze ASL 5,con il patrocinio della Regione Liguria e del Comune della Spezia, in collaborazione con il Consorzio Campo del Vescovo e l’Istituto Tecnico Fossati- Da Passano.

Il 22 maggio presso l’Istituto Fossati Da Passano, il 30 e 31 maggio presso il Centro Allende.

Tema dell’evento è “La salute mentale e l’immaginario collettivo lo stigma del disturbo psichiatrico quale peso ha nel processo di guarigione, i mass media quale tipo di immagine rinforzano? La città collabora alla stesura di un Patto per la Salute Mentale”.

L’obiettivo di queste giornate è quello di ridurre la distanza tra due mondi, quello dei Media e quello della Salute Mentale.

Ancora oggi una parte considerevole di cittadini ha paura di chi soffre di problemi di salute mentale, perché associa questo problema al rischio di violenza, all’impossibilità di comunicare, all’irresponsabilità e così via. Quale responsabilità ha l’informazione e quale influenza ha sull’immaginario collettivo? I mass media propongono un’informazione che, ancora oggi, suscita ansia e paura – e quindi contribuiscono ad aumentare lo stigma – oppure hanno un ruolo nella lotta ai pregiudizi e all’esclusione sociale?

Nella volontà di trasformare le parole che feriscono in parole che curano, facendo crescere una cultura di promozione della salute mentale, si pone infine la proposta di costruzione di un Patto cittadino per la Salute Mentale, tra vari attori, anche per la realtà spezzina, che sia punto di incrocio di operatori del pubblico e del privato, di familiari e di pazienti, delle diverse forze istituzionali, economiche, culturali e associative per generare senso collettivo attorno al tema della salute mentale e restituire alle persone nonostante la malattia la speranza concreta di vivere la miglior vita possibile.

Nel programma, oltre alla partecipazione di rappresentanti delle Istituzioni Sanitarie e Sociali locali ed esperti nell’ambito psichiatrico e giornalistico regionale ed extraregionale, si segnalano due iniziative: il 22 maggio (Auditorium Istituto Fossati) avrà luogo, la rappresentazione teatrale “Sintomatologia dell’esistenza: un DSM per medici e poeti” a cura del Gruppo Teatrale Stranità del Teatro dell’Ortica di Genova, cui seguirà una discussione con la regista Anna Solaro; il 31 maggio (Centro Allende) verrà proiettato il  Docu-film “Cristina – Il racconto di una malattia”  alla presenza della regista Silvia Chiodin.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare per costruire, ascoltare e comunicare insieme.

Advertisements