La Ripa, conclusi i primi 50 metri della Galleria. La strada aperta a senso unico alternato

VEZZANO LIGURE. Conclusa la realizzazione di tutto il muro di contenimento e di sostegno della galleria artificiale della strada della Ripa, e il primo tratto della copertura, lungo circa 50 metri. Ieri, dopo un sopralluogo da parte dell’assessore alle Infrastrutture di Regione Liguria e dei tecnici della Provincia della Spezia, ha riaperto a senso unico alternato la strada provinciale 31, dopo una chiusura di 13 giorni consecutivi.

Si trattava di una chiusura annunciata e preventivata – spiega l’assessore alle Infrastrutture – necessaria per svolgere una serie di lavorazioni particolarmente significative che hanno impegnato inevitabilmente l’intera ampiezza della carreggiata: da oggi, percorrendo la strada, si può vedere il primo tratto del tetto della galleria di contenimento”. 
Procedono quindi spediti i lavori del 1° lotto della provinciale che si concluderanno entro la fine dell’estate, il cui costo è di 2milioni e mezzo di euro. Sono previsti altri 3 periodi di chiusura prolungata, dal 31 maggio all’11 giugno, dal 30 giugno all’11 luglio e dal 31 luglio al 10 agosto: si tratta di interruzioni necessarie per concludere i 158 metri di copertura della galleria.

Quello della strada della Ripa è un cantiere strategico – prosegue l’assessore – che Regione Liguria ha finanziato e progettato interamente con il supporto tecnico di IRE, sostituendosi integralmente alla Provincia della Spezia, titolare dell’arteria stradale. Una volta conclusi i lavori del primo lotto si procederà a bandire il 2° e il 4°, propedeutici alla prosecuzione della messa in sicurezza del tratto della Provinciale 31. Domani, tra l’altro, è in programma la conferenza dei servizi per l’approvazione della progettazione esecutiva dei lotti 2, 3 e 4”.

I lavori, nel loro complesso, interessano un tratto di 320 metri dell’arteria che costeggia il Magra nel comune di Vezzano Ligure.

Il progetto prevede per i lotti 2 e 3 la realizzazione di gallerie paramassi, di lunghezze rispettivamente di 70 e 40 metri, mentre per il lotto 4 è prevista la realizzazione di un muro di sostegno alto 3 metri. Il costo del lotto 2 è di 1 milione e 568mila euro, quello del lotto 3 di 1 milione e 536mila, mentre il lotto 4 ammonta a 691mila.

All’interno di tutti i lotti sono previste opere di difesa del versante, costituite da barriere paramassi, oltre al potenziamento e all’allargamento delle reti di contenimento già presenti.

Durante l’esecuzione dei lavori portati avanti fino ad oggi si è cercato di limitare al massimo il disagio per gli utenti. Si tratta di un strada di primaria importanza, molto utilizzata dai residenti e dalle attività economiche della zona perché permette spostamenti rapidi da una parte all’altra della Val di Magra.
“Proprio per questo – spiega l’assessore -, per quanto riguarda il lotto 2, è allo studio la possibilità di realizzazione di una pista provvisoria di cantiere per evitare la chiusura del traffico. È fondamentale ricordare che, una volta conclusi i lotti 2 e 4, sarà eliminato definitivamente il senso unico alternato, anche prima della realizzazione del lotto 3 e quindi della conclusione definitiva dei lavori”.

Advertisements