Comune di Lerici, nuovo concorso di poesia: “E penso a te”.

LERICI – Sulla scia del grande successo riscontrato l’anno scorso dal concorso di poesia “Mamma e papà in tutte le lingue del mondo“, l’Amministrazione Comunale, alla vigilia della Festa della Mamma, allarga gli orizzonti dell’iniziativa e propone il nuovo concorso “E penso a te“.

Una box letter verde bottiglia sarà posizionata nell’atrio del Palazzo Comunale, pronta ad accogliere i pensieri dei più piccoli, ma non solo: <Abbiamo voluto quest’anno allargare l’orizzonte di chi si cimenta nella poesia – spiega il consigliere delegato ai Progetti di Cooperazione Internazionale, Manuela Mussi -. In un bimbo infatti, come in un adulto, il pensiero intimo che suscita la poesia può essere scaturito dall’affetto nei confronti della mamma, del papà, ma anche da terzi, come un cagnolino o un animale da affezione, da qualcosa di inanimato, come il mare. Lo scopo è stimolare in chi scrive un’introspezione e mettere su carta un pensiero intimo che oggi, in un mondo di immagini che siamo portati a scorrere velocemente, vuole essere uno stimolo in controtendenza. Tutto ciò contribuisce a sviluppare capacità critica, ad avere un’opinione propria su qualsiasi cosa, anche su un sentimento, e imparare ad ascoltare ciò che viene dal profondo>.

Aperto a tutti, bambini, adulti, provenienti dal territorio di Lerici o dalla Provincia, il concorso non si pone limiti.

Sarà possibile partecipare all’iniziativa “imbucando” la lettera fino al 16 settembre.

Le lettere saranno infine premiate il 4 ottobre, in occasione della Giornata della Pace, dopo essere state selezionate da una giuria appositamente composta.

In palio, come lo scorso anno, premi in libri.

Il logo del concorso di quest’anno è stato realizzato da uno studente dell’Istituto Comprensivo di Lerici, selezionato tra numerosi disegni proposti dagli studenti.

 

 

 

Advertisements