A Lia Levi il Premio Exodus 2019

LA SPEZIA- Giovedì 9 maggio 2019 alle 16 in Sala Dante ( via Ugo Bassi 4 – La Spezia) sarà consegnato alla scrittrice Lia Levi il Premio Exodus 2019.

Il conferimento del Premio alla scrittrice Lia Levi è stato proposto al Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini .dal Comitato Scientifico del Premio Exodus, nella persona di Marco Ferrari, giornalista e scrittore.
Lia Levi è stata insignita del “Premio Exodus 2019” con la seguente motivazione: “in riconoscimento del profuso impegno nell’attività di testimonianza della Shoah e nella promozione della conoscenza della cultura e religione ebraica in Italia e in Europa”.

L’edizione 2019, promossa dal Comune della Spezia, ha il patrocinio della Regione Liguria, dell’UCEI e l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. L’evento è stato inserito dall’Ordine dei Giornalisti nei corsi di formazione obbligatoria rivolti ai giornalisti e, per l’alto contenuto della manifestazione, i crediti che saranno conferiti ai partecipanti iscritti all’Ordine saranno deontologici.

La giornata del 9 maggio si aprirà alle 16 con un momento musicale a cura del Liceo Musicale Cardarelli della Spezia. Il pianista Paolo Bonazzi, eseguirà di Claude Debussy: Claire de lune –.
Alle 16.10 il Saluto del Sindaco Pierluigi Peracchini e alle 16.20 Exodus ricorda Adolfo Aaron Croccolo, ultimo testimone dell’Operazione Exodus e responsabile del culto della comunità ebraica spezzina, attraverso la testimonianza del figlio Enrico, Adolfo Aaron Croccolo

Alle 16.30 è in programma l’incontro “Exodus 2019. Le diaspore delle famiglie ebraiche”: ne parleranno Enzo Millepiedi, giornalista, Luigi M. Faccini, regista e Marina Piperno, produttrice e interprete.
Alle 16.50 il Sindaco Pierluigi Perachini consegnerà la menzione speciale a Marina Piperno, produttrice e interprete del docufilm “Diaspora. Ogni fine è un inizio”.
Alle ore 17.00 intermezzo del Liceo Musicale Cardarelli della Spezia, con Egberto Gismonti Agua e vinho, Evangelina Brondi, cl. 2 M, violino – Filippo Tufi, cl. 2 M, violoncello – Letizia Bondi, cl. 1 M, Chitarra e Nicolò Paganini: Sonata per Rovene Davide Cantoni, cl. 3 M, mandolino – Sonia Maggiani, cl. 3 M, chitarra
Alle 17.10 la consegna del Premio Exodus 2018 alla scrittrice Lia Levi
Alle 17.20 la Lectio Magistralis di Lia Levi e a seguire la conclusione della manifestazione con la musica del Liceo Musicale Cardarelli della Spezia: Frederic Chopin: Notturno in Si bemolle minore op. 9 n. 1 Salvo Boschetti, cl. 5 M, pianoforte

Lia Levi
Lia Levi (1931), nata a Pisa da una famiglia ebraica piemontese, si trasferisce a Roma negli anni Quaranta dove fu perseguitata a seguito della promulgazione delle Leggi Razziali. Riuscì a salvarsi dalla deportazione e vivere fino alla Liberazione nascosta grazie all’intervento delle Suore di San Giuseppe di Chambéry. Fondatrice del mensile della comunità ebraica “Shalom”, Levi è una delle pochissime ad aver affrontato attraverso l’autobiografia il trauma che le persecuzioni ebbero sui bambini ebrei italiani, anche fra coloro che non ebbero esperienza dei campi di concentramento.

Advertisements