Fridays For Future informa sui cambiamenti climatici: giovedì 2 al Polo Universitario la dottoressa Lombardi

LA SPEZIA- Fridays For Future La Spezia, il movimento che prende spunto dall’azione di Greta Thunberg, la giovane ambientalista svedese, ha organizzato una serie di incontri con scienziati che operano sul territorio spezzino per approfondire il tema dei cambiamenti climatici e di altre grandi sfide ambientali come quella delle plastiche in mare.
Si inizia giovedì 2 maggio alle ore 15, presso il Polo Universitario “G. Marconi” di Via dei Colli con la dott.ssa Chiara Lombardi, biologa marina, ricercatrice presso l’Enea di Santa Teresa, che terrà una conferenza dal titolo: “Gli impatti del cambiamento climatico sugli ecosistemi marini: il caso delle biocostruzioni”. Lombardi tratterà delle sue ricerche sull’affascinate mondo dei “biomineralizzatori”, organismi marini la cui attività costruttrice, entrando in relazione con la concentrazione di CO2 in atmosfera, li rende importanti bioindicatori.
Fridays For Future è infatti un movimento che pone al centro della sua comunicazione le dimostrazioni scientifiche del cambiamento climatico, comprese quelle che evidenziano le cause dello stesso nell’attuale modello di produzione e consumi. “Occorre essere informati per combattere la battaglia contro il Cambiamento Climatico e le altre grandi sfide ambientali!” dicono i ragazzi di FFF La Spezia, e vengono supportati in questo da “Insegnanti per il Futuro Teachers For Future La Spezia”, il gruppo Facebook di insegnanti, tecnici e scienziati insieme ai quali hanno ideato la serie di conferenze.
Il ciclo di conferenze servirà anche come volano al “Secondo Sciopero Globale per il Futuro” del 24 maggio, che si terrà anche nella nostra città, dopo il grande successo del primo sciopero del 15 marzo.
Infine le raccomandazioni per chi partecipa alla conferenza, in perfetto stile Fridays For Future: “Al clima non rimane molto tempo: arriviamo puntuali!” e “Raggiungiamo il Polo con i mezzi pubblici o a piedi: lasciamo a casa l’auto!”.

Advertisements