Galleria di Marinasco, individuata dagli Enti la soluzione più idonea

GENOVA- Lunedì si è svolta la seconda e ultima riunione in Regione, alla presenza dell’assessore alle Infrastrutture, per individuare la soluzione più idonea per i lavori di adeguamento impiantistico e messa in sicurezza della Galleria Marinasco in provincia della Spezia. All’incontro erano presenti i tecnici di ANAS, la Provincia della Spezia e i sindaci dei territori coinvolti. La soluzione individuata prevede di dare il via ai lavori nei primi giorni di giugno con un senso unico alternato ad una corsia (per flussi di direzione giornalieri a orari prestabiliti) che si protrarrà per tutta la durata delle opere. E’ quanto è stato concordato da tutti i presenti nella consapevolezza che il senso unico a flussi allungherà i tempi di realizzazione dei lavori, ma avrà un impatto inferiore per gli utenti sul territorio al confine tra la Val di Vara e il Comune della Spezia. L’altra opzione che era stata presentata da ANAS per i lavori prevedeva la chiusura totale per una durata di circa tre mesi.

Siamo consapevoli – ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture al termine dell’incontro – che il senso unico a flussi allungherà i tempi dell’opera, ma anche che si arrecherà un impatto minore per tutta l’area interessata, nella consapevolezza di tutti che le opere previste (per un valore complessivo di 4,8 milioni di investimento) sono indispensabili per la sicurezza dell’arteria stessa. Inoltre la scelta di far partire i lavori nelle prime settimane di giugno è stata fatta perché nel frattempo sono stati confermati dalla Provincia della Spezia, con il supporto tecnico ed economico di ANAS, alcuni interventi propedeutici alla messa in sicurezza della SP 1 via Genova che diventerebbe la viabilità alternativa durante tutto il periodo dei lavori in galleria e che serviranno comunque a rendere questa strada provinciale migliore a livello infrastrutturale rispetto alle condizioni odierne”.

La soluzione adottata oggi avviene dopo una serie di colloqui tra Regione Liguria, ANAS, Provincia della Spezia e Comuni interessati per adottare di comune accordo la soluzione giudicata meno impattante per l’area coinvolta.

Ringrazio ANAS – ha concluso l’assessore – per la disponibilità al dialogo e l’attenzione dimostrata anche in questa occasione, nella consapevolezza che gli interventi di manutenzione della galleria di Marinasco sono indispensabili per la sicurezza degli utenti”.

Nelle prossime ore Regione Liguria chiederà a SALT, la concessionaria autostradale, di verificare la possibilità di inserire un’agevolazione tariffaria durante i mesi delle lavorazioni, per gli abitanti dell’alta Val di Vara.

Advertisements