Contship Italia: “Terminal crociere, d’accordo con il Ministro Rixi”.

LA SPEZIA- In merito al comunicato emesso in data odierna e dove viene fatto riferimento al ruolo del Gruppo Contship affinché (cit) “si attivi per consentire di utilizzare le aree di Calata Paita fin da subito” siamo assolutamente d’accordo con il Viceministro on Rixi, sul fatto che si ritenga importante accellerare i tempi, cosa che il Gruppo Contship auspica da svariati anni, ovvero ogni volta che in Asia, USA, Europa e in ogni altra sede, dinnanzi ai clienti attuali e potenziali ha messo “la faccia” con i propri vertici aziendali in merito ai tempi di realizzazione di questo importante e strategico progetto di espansione della capacità del terminal. Tempi troppo spesso disattesi per elementi burocratici non dipendenti dalle volontà dell’investitore privato.
E’ questa dunque un ottima occasione per evidenziare quindi che La Spezia Container Terminal – LSCT, nel rispetto degli impegni assunti e dei tempi previsti negli accordi, ha assolto e adempiuto a quanto di sua competenza ed ha chiesto alla autorità Portuale di chiarire, considerata la mole degli impegni finanziari in carico a LSCT per oltre 200 milioni di euro, l’inzio ed il termine previsto dei dragaggi e del relativo progetto ferroviario.
Progetti questi ultimi che sono basilari, essenziali e necessari per il buon risultato degli accordi sottoscritti e che non vengono citati nell’atto di sottomissione, atto quest’ultimo necessario all’avvio delle fasi operative del progetto.

Advertisements