Primo concorso “Palmaria Festival”, trionfa la quattordicenne Giulia Battolla.

LA SPEZIA- Si è svolta sabato 30 presso il Teatro Palmaria alla Spezia la prima edizione del “Palmaria Festival”, concorso canoro organizzato dai fratelli Micoli, Davide e Lorenzo. Il primo è cantautore e Presidente dell’Associazione Musicando, il secondo è attore e regista. Accanto a loro, sul palco, l’attrice teatrale Irene Parenti. Ospite d’eccezione l’attore e cabarettista Marco Milano, in arte “Mandi Mandi”, che ha intrattenuto il pubblico nelle pause della gara. Ventiquattro interpreti, la maggior parte dei quali giovanissimi, si sono sfidati in una gara: in palio la partecipazione alla finale della 22° edizione del Festival delle Voci d’oro di Montecatini Terme, in programma a luglio. I cantanti sono stati giudicati da una Giuria di qualità, presieduta dalla professoressa di canto Anna Maria Barini, che è stata fondatrice del Conservatorio spezzino e che è stata premiata per il suo impegno nella musica. Della Giuria facevano parte: Massimo Baldino, ex radiofonico e Presidente dell’Associazione “Museo Virtuale del Disco e dello Spettacolo”; Sara Grimaldi, cantante spezzina, corista di Zucchero; Barbara Bert, giovane cantante appena tornata da un tour di successo in Israele; Marco Magi, giornalista del quotidiano “La Nazione”; Maria Angela Arcangeli, presidentessa della “Marystar di Pistoia”.

Tutti i membri della Giuria hanno concordato sul fatto che il livello delle esibizioni fosse medio-alto e infatti quasi tutti gli interpreti hanno coinvolto ed emozionato il pubblico. Terzo classificato, è risultato Nicholas Villa, che ha cantato “Puoi fidarti di me“, di Giovanni Caccamo. Al secondo posto il dodicenne Lorenzo Galoppa, che si è dimostrato un vero e proprio “animale da palcoscenico“, interpretando egregiamente “I want to break free” dei Queen. La vera sorpresa della serata è stata la vincitrice, la giovanissima Giulia Battolla, di Follo. Giulia ha solo 14 anni ed ha stupito l’intero teatro interpretando “Never enough“, di Loren Allred. Un vero talento, da tenere d’occhio.
Sulla classifica finale la Giuria è stata in pieno accordo e, a giudicare dagli applausi e dall’entusiasmo del pubblico, anche dai presenti in Teatro.

Meritano una menzione anche Luca Biondo e Cristian Nevo, in arte “Despesa“, con la loro reinterpretazione, in chiave rockeggiante, di “O bela Speza“, brano di Eugenio Giovando.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Advertisements