La statua di Richard Wagner adorna il centro storico della Spezia

La Spezia – Si è svolta stamane nel Quartiere del Torretto la cerimonia di inaugurazione della statua raffigurante Richard Wagner, realizzata dal maestro russo Aidyn Zeinalov. La scultura in bronzo, posizionata su di un basamento, è alta 1,5 metri e raffigura il compositore tedesco con una penna in mano.

Dopo la “Sirenetta del Golfo” posizionata in passeggiata Morin, la Città della Spezia si impreziosisce con una nuova opera che il maestro Zeinalov, ha voluto donare alla Città in occasione del ventennale del gemellaggio tra La Spezia e Bayreuth, città natale di Wagner.

All’inaugurazione hanno partecipato il Sindaco Pierluigi Peracchini, l’Assessore ai Gemellaggi Paolo Asti, il Console generale della Federazione Russa Marat Pavlov, il Vice Sindaco di Bayreuth Thomas Ebersberger, il Console generale aggiunto della Repubblica Federale Tedesca Peter Von Wesendonk e lo scultore Aidyn Zeinalov con l’interprete Carlo Visintini, fotografo ed organizzatore di eventi fra l’Italia e la Russia. Per l’occasione erano presenti, oltre alle autorità cittadine e a diversi esponenti del mondo culturale, anche i rappresentanti della delegazione di Bayreuth in visita alla Spezia per le attività legate alla celebrazione del Ventennale del gemellaggio.

La cerimonia è stata allietata dalle note degli inni nazionali russo, tedesco e italiano, a cura della Banda cittadina Filarmonica “Giacomo Puccini”. Il poeta spezzino Fabio Ferrari ha letto la sua composizione in versi “Locanda Universo”, dedicata al soggiorno di Wagner nella nostra città.

La statua si trova nell’area delimitata da Via Sforza e la salita al Castello di San Giorgio, in una piazzetta che rappresenta un luogo simbolo per la Città: uno slargo di accesso al quartiere del Poggio, dove sono ancora presenti le ferite subite dalla Spezia durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Non lontano da qui si trova inoltre la vecchia locanda in Via del Prione dove nel 1852 Richard Wagner ebbe l’ispirazione del motivo del preludio orchestrale de “L’oro del Reno”, prologo della Tetralogia (L’anello dei Nibelunghi) composta da “l’Oro del Reno”, “la Valchiria”, “Sigfrido” e il “Crepuscolo degli Dei”.

Una scultura gemella della statua di Wagner sarà inoltre posizionata a Bayreuth il prossimo 5 aprile in Piazza La Spezia, per suggellare il 20^anniversario del gemellaggio fra le due città.

Advertisements