Francesco Battistini: “Si dia il via alla realizzazione del raddoppio della Pontremolese”.

LA SPEZIA- Abbiamo assistito, con un certo divertito interesse, alla corsa al comunicato sul raddoppio della Pontremolese delle ultime settimane. Da Andrea Orlando, che ha fondato un comitato, ai Parlamentari leghisti, che in evidente confusione non ricordano neppure di aver governato a lungo in questi ultimi 25 anni.
Abbiamo atteso a esprimere la nostra opinione perché è nostra abitudine evitare di limitarci alle parole.

Per questo ci piace ricordare che il 27 novembre, ben prima di questa corsa all’infrastruttura appenninica, avevamo presentato e partecipato ad approvare all’unanimità in Consiglio Regionale, una mozione che chiedeva esattamente questo: “…intervenire attivamente nelle sedi opportune e presso i Ministeri competenti affinché, oltre al Terzo valico dei Giovi, venga assegnato un ruolo rilevante, strategico e fondamentale, con investimenti economici e cronoprogrammi rapidi e certi, al corridoio ferroviario di Ponente e all’asse Tirreno-Brennero con il raddoppio verso Nord della linea Pontremolese. Quest’ultimo corridoio risulta da troppo tempo in stato embrionale mentre sarebbe fondamentale per fornire alla Spezia, secondo porto d’Italia, dopo Genova, per quantità di merci movimentate, un collegamento efficiente su rotaia.”

Ci fa piacere constatare che, dopo parecchie settimane, se ne accorgano, nuovamente, tutti. Per questo siamo certi che tutte le forze politiche, con evidente maggiore responsabilità per quelle che stanno attualmente governando il nostro Paese, si attiveranno, rapidamente e senza più scuse, per rendere operativo il progetto e dare finalmente un seguito concreto alla realizzazione del raddoppio della Pontremolese.

Basta chiacchiere e dichiarazioni: deliberate e agite, ne avete il potere.

 Francesco Battistini, Consigliere Regionale Italia in comune Liguria

Advertisements