Fezzano nel dimenticatoio

La Spezia –  Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Giovanni Paganini.

Leggo la soddisfazione dell’arch. Alessandra Ricci di aver raccolto più firme del gruppo dell’Oratorio d S. Nicola. Se devo dire la verità non la capisco, perché a mio parere, ma sono solo un fisioterapista, non un architetto, ritenevo buona cosa firmare entrambe le petizioni come più volte è stato proposto. In questo modo la Palmaria avrebbe ottenuto più voti e l’Oratorio il contributo del FAI che è erogato da privati. Tra i due progetti non c’era nessuna concorrenza, anche perché per la Palmaria non si chiede un intervento economico a quanto si legge, mentre per S. Nicola esiste il progetto di rifare il tetto. L’oratorio è la testimonianza più antica di Fezzano e agli abitanti sta molto a cuore. Ora per l’Oratorio di S.Nicola sarà possibile presentare un progetto di secondo livello, sperando di riuscirci. Con una collaborazione di tutti sarebbe stato molto più facile. Pazienza, ci impegneremo lo stesso. Vedi la scuola di Fezzano completamente abbandonata e priva di ogni futuro progetto ahime ora conta solo Portovenere.

Advertisements