Congresso PD, a Spezia Nicola Zingaretti al 57,4%

LA SPEZIA- Al Congresso del Partito democratico Nicola Zingaretti si aggiudica il maggior numero di voti a La Spezia città, dove batte con 266 voti (57,4%) Maurizio Martina, che ne prende 180 (38,7). 12 voti sono andati a Roberto Giachetti (2,6%), 2 a Maria Saladino e 2 a Dario Corallo (0,4). I votanti sono stati 465.
Grande soddisfazione nel comitato spezzino che commenta: “l’affermazione della mozione Zingaretti è il segno tangibile di una discontinuità che i nostri iscritti chiedono al Partito, tanto nella fase di opposizione al Governo a trazione leghista che nella fase di proposta politica e di organizzazione della nostra comunità.”
Si conferma il dato della città, con affermazioni importanti per esempio al Favaro, malgrado si fosse schierato su Martina il segretario di circolo nonché consigliere comunale. Emerge che nella provincia della Spezia le posizioni renziane portate avanti con orgoglio da Giachetti non hanno raccolto grande sostegno e che la riflessione sulla chiusura di un ciclo è molto più pronunciata che in altri territori.
Zingaretti vince a Vernazza, Portovenere, Spezia  città , Vezzano , Arcola , Varese Ligure , Pignone , Borghetto , Brugnato , Castelnuovo , Santo Stefano Magra , Romito magra e nello storico circolo Grisei di Sarzana .
Il risultato superiore alle aspettative della provincia spezzina fa sì che a livello regionale si affermi la vittoria di Nicola Zingaretti. Il risultato veramente positivo di Zingaretti nel comune capoluogo e quello oltre le aspettative, stante il fatto che potevano votare solo gli iscritti,  in val di Magra, hanno fatto crescere l’entusiasmo al comitato provinciale per Zingaretti segretario, che alle primarie del 3 marzo si aspetta un largo risultato di partecipazione ed una netta vittoria per Zingaretti, per poter finalmente cambiare e far ripartire il Pd
Piazza Grande La Spezia
Advertisements