Assessore Berrino: “Valorizziamo la sentieristica nell’anno dell’Alpinismo Lento”

GENOVA- “C’è grande condivisione nel territorio tra amministrazioni, associazioni di categoria e operatori turistici sulla necessità e l’opportunità di valorizzare la rete dei sentieri in Liguria. Nel 2019, l’anno dedicato al turismo “lento”, proviamo a mettere a tema questa risorsa non secondaria del nostro territorio che ogni anno attira un numero importante di appassionati di trekking da tutta Europa. Non ci rivolgiamo solo a questo target, ma vogliamo offrire la rete dei sentieri come integrazione al tipico turismo balneare: i sentieri e i percorsi pedonali creati nei secoli per diverse necessità, alcuni bellissimi e capaci di offrire panorami mozzafiato, sono il legame più immediato tra costa ed entroterra. È un legame già esistente, direi anche tipico e tradizionale, si tratta soltanto di trovare il modo giusto per valorizzarlo. Dovremo creare un prodotto territoriale dedicato e promuoverlo attraverso i nostri canali, tenendo conto dei servizi disponibili”.

Lo ha detto l’assessore al turismo della Regione Liguria Gianni Berrino al termine della tavola rotonda “Sentieristica e turismo: nuove sinergie tra costa ed entroterra” organizzata da Confartigianato Turismo e Rete Imprese Turistiche dell’Alto Tirreno.

Advertisements