Coordinamento ricettività turistica Pitelli: “Ci siano tariffe concordate fisse da e per la stazione”.

La ricettività turistica nel nostro comune si è “diffusa” non solo nel centro urbano, ma anche nella periferia e nei borghi collinari; il turismo ha cambiato le abitudini del nostro Comune e rappresenta anche un’opportunità contro lo spopolamento, per la rete commerciale dei borghi e per la rigenerazione del patrimonio immobiliare esistente.
Nel nostro Comune l’imposta di soggiorno, pari a 2,50 euro, a prescindere dal periodo e dalla tipologia, ha creato sicuramente un extra gettito per investimenti, che secondo il patto per il turismo, per il 60% va concordato con le categorie, e per la restante quota deve comunque avere una ricaduta sul settore.
Da tempo come coordinamento della ricettività diffusa pitellese abbiamo riscontrato che uno dei principali problemi è rappresentato nella mobilità turistica dalla mancanza di servizi pubblici, nel trasferimento da e per la stazione ferroviaria, da e per il borgo di Lerici.

Siamo consapevoli che orari e frequenza dei mezzi pubblici hanno una programmazione di lungo termine e spesso l’organizzazione non permette flessibilità . Ci permettiamo di suggerire al Comune e alle associazioni di categoria, convinti di rappresentare anche le esigenze di altri borghi collinari, di prevedere per la prossima stagione tariffe concordate fisse, dalla stazione alle strutture ricettive. Siamo convinti che la tariffa fissa aiuterebbe turisti provenienti da tutte le parti del mondo ad utilizzare il taxi per raggiungere le strutture, aiuterebbe la circuitazione dei flussi anche nelle zone collinari con ricadute positive per il territorio comunale. Aprire un tavolo della trattativa con la consapevolezza di poter utilizzare eventualmente anche le risorse della tassa di soggiorno porterebbe rendere molto competitivo questo mezzo di trasporto e, come avviene in altre parti d’Italia, con la tariffa fissa aumentare l’utenza e la sicurezza.

Speriamo che questa nostra sollecitazione venga accolta e che si lavori fin da subito per la prossima stagione ormai porte.

Coordinamento ricettività diffusa Pitelli.

Advertisements