Nell’alto delle Cinque Terre con Mangia Trekking

Quelle nelle parti alte, sono piacevoli attività per tutti che si sviluppano negli ambienti naturali incontaminati. Camminate che mentre portano a conoscere e valorizzare i territori, richiamano nei luoghi persone di ogni dove. Un sistema che oggi muove molta economia. Così sulla base di una fattiva collaborazione con l’Ente Parco delle Cinque Terre, l’associazione Mangia Trekking, mentre promuove i prodotti tipici, provvede a contribuire nella manutenzione dei sentieri, e conduce sul territorio gli studenti delle scuole superiori per far conoscere loro gli antichi mestieri e le tradizioni dei luoghi, si impegna nello sviluppare e suggerire iniziative che possano contribuire a decongestionare i piccoli centri abitati, letteralmente “presi d’assalto” dai turisti. Si tratta di un alpinismo lento, consapevole e responsabile, che vuol indicare al turista quanto sia bello ed interessante visitare le località “alte” sul mare, dove è anche possibile godere di panorami che sono vere e proprie opere d’arte della natura. Con tale spirito, si è sviluppata l’ultima iniziativa dell’alpinismo lento. Infatti salendo in quota, e camminando lungo i crinali, nei giorni scorsi, alcuni associati del Mangia Trekking hanno percorso il sentiero tra La Spezia e Vernazza, lungo il quale, nel tratto tra Sella la Croce e San Bernardino è stato possibile osservare e vivere qualcosa di veramente unico.

Le foto-ricordo dei partecipanti all’attività ne sono fedeli testimoni. Dove le stesse immagini rappresentano un importante, forse tra i migliori, inviti a visitare le Cinque Terre.

Advertisements