Tre giorni di presentazioni alla libreria LIBeRI TUTTI.

LA SPEZIA- Venerdì 7 dicembre ore 18.30: presentazione del libro Centogiorni di Massimo Lazzari (Eracle edizioni).
La storia narrata potrebbe essere quella di ciascuno di noi. I protagonisti non hanno nome, forse nell’intenzione dell’autore c’è proprio il desiderio di aiutare il lettore a identificarsi in loro. Due coppie, le tensioni di tutti i giorni, l’insoddisfazione latente della maturità, l’agio, la fame di vita e di emozioni vere e forti, l’amicizia, l’eros, la trasgressione, un finale a sorpresa che lascia spazio a molte interpretazioni. 
Massimo Lazzari è nato a la Spezia il 13 settembre 1958. Agente Immobiliare, ora Networker di professione, ama scrivere da sempre. Sposato, risiede nella sua città di origine. Osservatore della realtà, non gli sfugge nulla. nei suoi libri ama inserire quella distaccata ironia che caratterizza la gente ligure.

Sabato 8 dicembre ore 18.30: presentazione del libro Sono io la tua sposa marina di Donatella Borghesi (L’iguana editrice). 
La straordinaria saga di una famiglia non convenzionale, le conquiste delle donne caparbie e le scommesse delle loro eredi. Cinquant’anni dopo il mitico ’68, una ragazza di allora racconta l’educazione sentimentale di quattro generazioni attraverso la storia di Marianna, moglie di un eroe della marineria viareggina morto in un incidente nel mare di Bretagna nel 1930, del figlio illegittimo Jean, che negli anni ottanta diventa ministro di Francia e scopre il mistero di suo padre, della nipote sessantottina Emma, la voce narrante che ripercorre gli avvenimenti di un passato carico di colpi di scena, e di sua figlia Camilla. 
Tra lotte, segreti, contraddizioni e tanta voglia di felicità, l’epica di Marianna, vedova devota di un uomo che la tradiva e nonna di una rivoluzionaria, mostra che qualche volta l’amore folle può rivelarsi più sovversivo di qualunque ideologia.
Donatella Borghesi, nata a Lucca da famiglia viareggina, si divide tra Milano, la Maremma e Parigi, la città della figlia Camilla e della nipote Fosca. Giornalista, ha lavorato in molti settori, dall’editoria alla carta stampata, dalla radio alla tv. Ma è ai periodici femminili che ha dato il maggior contributo, in particolare a Marie Claire, di cui è stata caporedattore. Ha pubblicato il discusso saggio Specchio, specchio delle mie brame, luci e ombre dell’invidia tra le donne (La Tartaruga, Milano 2000).

Domenica 9 dicembre alle ore 17 presentazione del libro Luna e bambina di Alice Parodi (Topffer).
 A un anno dalla sua pubblicazione, l’autrice torna nella libreria dove la favola di Luna e Bambina ha avuto inizio. Nell’occasione la storia verrà narrata attraverso un racconto animato dedicato a grandi e soprattutto piccini, spettacolo che ha toccato durante questo anno librerie della provincia e del nord italia, rassegne e festival dedicati ai bambini, collaborazioni con le scuole primarie e laboratori artistici. Questa è la storia di Luna e Bambina, una storia di viaggio e di coraggio, di calle e di farfalle, di amore e di stupore.Bambina, sola e piccolina, ha un’amica e l’unica cosa importante da fare è farglielo sapere!Tra fiori, frutti, piccoli aiutanti e aquiloni, Bambina intraprende questo piccolo cammino, in nome di una cosa molto importante: l’amore!
Alice Parodi, in arte Il Cervello di Alìce, saltella tra una vita ed un’altra, tutte al tempo stesso.  Nasce a Genova marzolina, dove vive fino ai 19 anni. Si trasferisce alla Spezia passando per Levanto, come il treno; vive un po’ a Parigi, poi torna a La Spezia. Viaggia per l’Europa, poi torna a La Spezia. Una laurea in ingegneria nella tasca posteriore destra, impegnata turista della musica, amante della gente, pasionaria d’altri tempi, disegna e scrive e suona e parla un sacco.
Advertisements