CGIL e UIL: “Formazione, si ascolti il parere dei sindacati”.

LA SPEZIA- “Positivo lo stanziamento dei tre milioni di euro della Regione Liguria per la formazione, ma sui percorsi formativi si ascolti anche il parere dei sindacati.” Cosi Lara Ghiglione, segretario generale della CGIL spezzina e Mario Ghini, segretario generale UIL Liguria, presenti all’incontro sulla cantieristica nautica e navale spezzina che si è tenuto lunedì 3 a Genova su iniziativa dell’Autorità Portuale della Spezia: “Da anni sosteniamo la necessità della formazione continua come priorità per riqualificare il lavoro e come elemento di rilancio della produttività. Così come è necessario formare nuove professionalità da spendere nel mercato del lavoro, specialmente in quei settori, come la cantieristica, che stanno dimostrando di attraversare una nuova stagione di ripresa; ma anche per i lavoratori dell’indotto, che in alcuni comparti rappresentano una componente produttiva imprescindibile. Riteniamo però che in questi processi sia fondamentale anche il parere delle organizzazioni sindacali che hanno il polso della situazione sui luoghi di lavoro, a partire dalla condizione e dalle aspettative dei lavoratori; ed una conoscenza della situazione del territorio in ogni sua articolazione, dai fabbisogni formativi al funzionamento di Enti come i centri per l’impiego. Del resto, anche la stessa Assessora Cavo in più occasioni ha dichiarato pubblicamente la sua intenzione di confrontarsi e collaborare con i sindacati. Ci auguriamo, quindi, di poterla incontrare quanto prima per entrare nel merito dei progetti formativi che coinvolgeranno il territorio ed il tessuto produttivo spezzino.”

Advertisements