Spezia, le palle… girano! Altra sconfitta lontano dal “Picco”, stavolta pure immeritata.

SALERNO- Si ritorna a giocare in casa Spezia e lo si fa nella lontana Campania, da sempre terra avara con gli aquilotti. E anche stavolta la tradizione è stata rispettata. A Salerno i ragazzi di mister Marino subiscono una rete da un’altra “bestia nera” (Bocalon) e non riescono a recuperare nonostante la maggior padronanza nei novanta minuti pur con un uomo in meno per tutta la ripresa. Che ingenuo Bartolomei a contestare “applaudendo” il direttore di gara: poteva evitarlo. Ciò nonostante questo l’inferiorità numerica non si è per niente vista, anzi sono stati proprio gli aquilotti a sfiorare il pareggio, facendo soffrire la retroguardia salernitana. Il colpo della sfortuna poi è arrivato quando Galabinov ha preso il palo alto su punizione.

Pazienza, ma non è certo bello perdere così: manca sempre qualcosa allo Spezia, soprattutto lontano dal “Picco”. Stadio di casa che adesso vedrà protagonista la formazione spezzina per il recupero di domenica prossima con l’altra campana Benevento e poi rigiocando ancora sette giorni dopo contro il penalizzato Foggia: staremo a vedere ma serve un pizzico di fortuna e soprattutto punti per risalire la china in classifica.

Cristiano Sturlese

Advertisements