“Carne umana”, un libro di Giuseppe Rudisi.

 

Carne umana” è la seconda pubblicazione dello scrittore spezzino Giuseppe Rudisi.

È  una raccolta di racconti che ripercorre alcuni avvenimenti fondamentali della storia italiana degli ultimi 40 anni, visti attraverso lo sguardo dello scrittore e quindi mescolati a sprazzi di vita, a certezze che vengono messe in discussione nel confronto con gli altri, a prospettive che cambiano, a riflessioni sul passato e il presente.

L’omicidio di Moro e quello di Impastato visti con gli occhi di un giovane studente universitario, appassionato di politica e di impegno sociale, che si indigna profondamente nel leggere un infamante articolo in cui si attribuisce a Peppino la volontà di compiere un attentato, articolo che provoca  una rabbia che ancora si fa sentire.

Il memorabile incontro con il grande Mario Soldati, emozionante per un giovane studente,  nella sua villa nello splendido borgo di Tellaro, per una partita a scopone scientifico e qualche chiacchiera.

L’ingiustizia della vicenda di Enzo Tortora, che torna alla mente nel sentire un qualunque sconosciuto, innocente o presunto tale, paragonare la sua vicenda a quella del celebre presentatore genovese.

E ancora un viaggio attraverso la città, su un autobus affollato, i ricordi dell’infanzia di uno scrittore che ha lasciato da tempo la sua Spezia, l’immigrazione e l’intolleranza, l’essere tutti “carne umana“, espressione “rubata” a una sconosciuta proprio su un mezzo pubblico che attraversa il centro.

Giuseppe Rudisi è nato a La Spezia, ma ha vissuto a  Milano e ora abita a Siena. Giornalista e scrittore, è autore del romanzo “Un film già visto”.

Advertisements