Monterosso, quale sicurezza per il paese vecchio?

MONTEROSSO– Correva l’anno 2012 e i lavori di mitigazione dei rischi idrogeologici erano nel pieno di una attività frenetica per la messa in sicurezza del paese vecchio.

Tanti, troppi I soldi impiegati per la ricostruzione, solo nel Rio Cusano oltre 242000 euro. Siamo tornati a distanza di 4 anni a verificare ed osservare con i nostri occhi ciò che numerose voci in paese stanno in questi giorni di brutto tempo facendo osservare.
Si parla di muri che, appena costruiti, sono crollati alle prime piogge, si parla di un canale che attraversa una parte del paese vecchio per immettersi nel canale di Via Roma. Via Gioberti ha un canale tombinato che il 25 ottobre 2011 esondo andando a colpire la scalinata dell’asilo comunale e numerosissime cantine ed appartamenti privati. In Via Gioberti e stradine laterali ci sono due alberghi e numerosi affittacamere.
Nonostante da anni tutti in paese sanno dei vari problemi di sicurezza, ad oggi cosa è stato fatto o cosa si poteva fare?
Certamente quei muri instabili costruiti forse con cemento scadente, o quelle porzioni di muro crollate dopo pochi mesi, forse in questi 5 anni potevano essere oggetto di studio, e con tutta probabilità potevano essere o ricostruiti o con il termine stra abusato in Italia, messi in sicurezza.
Non tutti per fortuna hanno la percezione di questa insicurezza, e forse gli unici che oggi tentano una timida protesta sono proprio quei residenti che hanno il pericolo sulla testa.
Una domanda sorge spontanea a questo punto, chi ha la responsabilità del paese si è mai fatto un giro da quelle parti?
242000 euro sono una cifra di tutto rispetto, chi ha controllato i lavori 6 anni fa, siamo sicuri che ha ispezionato tutto, i fatti da quel 2012 purtroppo parlano da soli.
(Nicola Busco)
Advertisements