Arcola che verrà e Cittadini di Romito: “Sindaca e Vigili si prendano delle responsabilità”.

ARCOLA- Questi ultimissimi giorni, riguardo il recente investimento sulle strisce pedonali di una giovane, avvenuto ad Arcola, in località Ressora, sulla stampa locale e sui social media ne abbiamo lette di tutti i colori. In premessa, in questo momento, la cosa che più d’ogni d’altra ci preoccupa sono le condizioni fisiche della bambina investita e che ha riportato seri danni fisici. A lei vanno i nostri migliori auguri per una completa guarigione, alla sua famiglia poi tutta la nostra vicinanza.

Tornando su quanto apparso sulla stampa locale, abbiamo persino letto una dichiarazione della Sindaca di Arcola, Dott.ssa Orlandi, che asserisce il suo “vorremmo ma non possiamo”… Colpiscono parimenti anche le dichiarazioni rese dal Comandante della Polizia Locale, Isp. Bonotti, il quale afferma che la Via in questione è sotto controllo e stanno (i Vigili) cercando di limitare il traffico pesante e controllare la velocità, anche  se le normative non aiutano (dice sempre Bonotti). Suvvia, di cosa parla costui? Le azioni di deterrenza messe in atto dal Comune di Arcola sulle strade che attraversano il territorio, per il tramite della propria Polizia Locale, sono talmente evidenti che non v’è bisogno d’ulteriore commento; risulta superfluo.

Tuttavia, precisiamo e ricordiamo che i Comitati di Arcola che Verrà e dei Cittadini di Romito Magra hanno battagliato non poco sulla questione della sicurezza stradale (ad esempio, l’iniziativa delle lenzuola bianche al Ponte di Arcola), manifestando dissenso contro l’Amministrazione Comunale arcolana sorda, cieca e muta. Amministrazione che, pur avendo preparato una Ordinanza di chiusura al traffico pesante sulla S.S. 1, ha pensato di chiuderla in qualche cassetto del Comune.  Vale qui la pena di ricordare quel Tir sul quale, non molto tempo fa, il carico (un blocco di marmo) si spostò al punto tale d’entrare nella cabina dell’autista (illeso per un miracolo)…si immagini cosa sarebbe potuto accadere se il carico fosse caduto dal mezzo sulla strada…!

I Comitati ritengono che questa Sindaca non abbia alcuna intenzione di mettersi contro le Associazioni di categoria degli autotrasportatori…e non faccia piana assunzione delle responsabilità che gli competono al fine di fare l’impossibile per non mettere a repentaglio la vita dei propri concittadini.

Vale altresì la pena di ricordare che quasi tre anni fa fu presentata congiuntamente da tutti i gruppi di minoranza consigliare una precisa mozione sul problema del traffico pesante sulla S.S.1. Fu bocciata dalla maggioranza consigliare.

La cosa buffa è che dopo circa un anno da allora, la Maggioranza ripropose la medesima mozione (forse perché vi erano le condizioni per affrontarla.. ndr) e la stessa venne votata all’unanimità da tutto il Consiglio Comunale.

Morale, quasi due anni trascorsi infruttuosamente e senza notizia alcuna. Potremmo scrivere ancora tanto d’altro: illuminazione, marciapiedi, segnaletica verticale e orizzontale, inquinamento da rumore e da polveri (ricordate l’episodio di quel cittadino arcolano che si armò di pennello e pittura e si fece la zebratura sulla strada ?). Siamo ovviamente consapevoli del fatto che la strada è di proprietà statale…ma, al netto di ciò, pare che quando non si sa più cosa raccontare..la colpa sia sempre e solo degli altri. Intanto gli scempi continuano e la gente “arrotata” pure.

Comitati:

​Arcola che Verrà

​Cittadini di Romito Magra

Advertisements