Nei piccoli antichi borghi sconosciuti – Il lavoro sui sentieri fa crescere l’area turistico-sportiva nella natura tra Val di Vara e 5 Terre.

Nel Comune di Riccò del Golfo, i piccoli antichi borghi voltati con pietre a vista, spesso sconosciuti a molte persone, stanno divenendo sempre più meta di turisti-escursionisti e luoghi ove fioriscono i B&B (Strutture di ricezione turistica). Forse un piccolo contributo a tutto ciò lo si deve anche al lavoro a tutto campo dei volontari del Mangia Trekking. In particolare, agli instancabili che si dedicano alla segnatura ed alla manutenzione dei sentieri, ed a coloro che raccontano il lavoro dell’alpinismo lento nella promozione dei territori. Periodicamente vengono recuperate e manutenute le storiche vie, ed appaiono sul territorio nuove tabelle segnaletiche artigianali in legno di botte, che oltre ad avere una naturale importanza, vengono anche molto apprezzate dalle comunità locali, che le considerano un arredo, un valore aggiunto del borgo, un suo elemento di caratterizzazione. Diversi di questi straordinari antichi e piccoli borghi si trovano sulle direttrici tra la Val di Vara e le Cinque Terre, per cui forse il lavoro svolto dall’alpinismo lento in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Riccò del Golfo, assume anche un valore storico-culturale, come sulle vie di Camedone, o di Corvara, nelle vie di comunicazione tra i diversi comuni. Così Mangia Trekking continua nel segnare il territorio e dare un esempio di lavoro, che contribuisce ad unire luoghi ove sempre più si vuol tornare a vivere l’animazione e l’atmosfera dei tempi passati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Advertisements