Felettino. Opposizioni: “Peracchini continua a non fare nulla. Quanto ancora gli spezzini potranno sopportare la sua mancanza di iniziativa?”

LA SPEZIA- “Il Sindaco Peracchini, oltre a disinteressarsi al futuro del nuovo Ospedale, ancora una volta rinuncia a confrontarsi in Commissione consiliare nonostante tutto quello che sta succedendo nuovo Felettino, di fatto bloccato.” Così Guido Melley, LeAli a Spezia, Federica Pecunia, PD, Paolo Manfredini, Partito Socialista, Massimo Lombardi, Spezia bene comune e Luigi Liguori, Spezia bella, forte ed unita.

Continuano i capigruppo dell’opposizione: “I lavori del nuovo Ospedale sono interrotti, le varianti progettuali presentate dai costruttori sono rimaste ferme per mesi e mesi a Genova, l’Asl (privata anche della direzione lavori per espressa volontà della Regione) non muove foglia, ed il nostro Sindaco assiste silente e passivo a questa situazione di colpevole stallo ed immobilismo. Abbiamo chiesto al Sindaco di riferire con urgenza in Commissione e cosa fa Peracchini? Prima si dice disponibile a presenziare ad una seduta della Commissione Controllo per il giorno 12 settembre e poi ritratta, accampando cavilli e ridicole motivazioni. Ancora, sollecitato con nostra formale richiesta, garantisce che sarà presente alla seduta della Commissione Sanità convocata per il 26 settembre. Niente da fare. Un altro rinvio, l’ennesimo: la Commissione è posticipata al 19 ottobre e chissà che non subentrino altri rinvii. Motivo: Peracchini riunirà ai primi di ottobre il Collegio di Vigilanza sull’appalto, ancora una volta in colpevole ritardo e comunque solo dopo che noi gruppi di minoranza lo abbiamo invitato a farlo. Ed i tempi slittano e nulla si sa della sorte del povero Felettino.”

Concludono i consiglieri comunali: “Signor Sindaco – ci raccomandiamo- non ti dannare troppo per il nuovo ospedale: il S. Andrea è in ottima forma, l’Asl n. 5 viaggia a gonfie vele e la sanità spezzina garantisce occupazione di qualità, ricoveri ospedalieri in strutture funzionali, visite specialistiche rapide e solerti e prestazioni assistenziali di eccellenza. Ti chiediamo, però: quanto ancora gli spezzini riusciranno a sopportare la tua mancanza di iniziativa?”

Advertisements