“Guardare o vedere”, a Carrara il convegno dell’associazione A.C.C.A.

CARRARA- Sabato 22 settembre alle ore 11.00, presso il Museo del Marmo di Carrara, l’associazione A.C.C.A. di Carrara terrà il convegno “Guardare o vedere“, viaggio dagli archetipi femminili, moda, storia dell’ arte, fotografia ad internet 2.0., con il patrocinio del Comune di Carrara, del Comune di Massa, del Museo del Marmo di Carrara, di Consult@noi, del Cesvot, della Fidapa di Massa-Carrara, dell’ Enpab, e  l’inaugurazione, alle ore 17.00, della mostra itinerante “La città delle donne“, del gruppo fotografico Imagomentis. L’associazione A.C.C.A. collabora da alcuni anni con il gruppo Imagomentis, e il trait d’union tra i disturbi del comportamento alimentare e la mostra fotografica è nato da un pensiero di Italo CalvinoD’una città non godi le sette o settanta meraviglie, ma la risposta che da ad una tua domanda“.

L’ obiettivo di A.C.C.A., infatti, vuole essere una giornata di riflessione sulle tematiche sociali legate ai disturbi del comportamento alimentare e , assieme alle istituzioni locali, provare ad offrire delle risposte ai bisogni delle persone che convivono con tali problematiche. Ringraziamo i gentili relatori, la dr.ssa Sabrina Cabassi, psicologa-psicoterapeuta che aprirà la giornata con gli archetipi femminili come fonte di conoscenza di sé, i professori Monica Nicoli e Raffaele Cavaliere, che faranno un excursus sull’immagine femminile nella storia dell’arte, la dr.ssa Manuels Iside Alberti, psicologa-psicoterapeuta e sessuologa, che entrerà nel merito dei disturbi alimentari, la dr.ssa Alessandra Di Sibio, biologa nutrizionista e counsellor sistemico-relazionale, collaboratrice di A.C.C.A.che ci darà un’idea del condizionamento via web cui siamo sottoposti sia per le fonti nutrizionali sia per l’immagine femminile, grazie anche  all’intervento di un rappresentante della  polizia postale. Ringraziamo vivamente Francesca Ghiozzi di Consult@noi per la sua presenza e la relazione sull’identità femminile nell’era dei social. Consult@noi è un’associazione di secondo livello nata nel 2010 dall’unione e dalla volontà di otto associazioni di familiari di persone con un disturbo alimentare, tra cui A.C.C.A. Carrara. Ad oggi vi aderiscono ben 20 Associazioni di diverse Regioni d’Italia con l’obiettivo comune di dar voce a tutte le Associazioni di familiari che si occupano di DCA, in modo tale che riescano ad assumere un maggior peso sia a livello locale che nazionale. Nel pomeriggio avremo la presidente dell’associazione A.C.C.A., Rosanna Viaggi, assieme alla dr.ssa Marina Lenzoni, psicologa e collaboratrice di A.C.C.A. che ci parleranno dei progetti in essere e futuri dell’associazione stessa, e dei percorsi terapeutici grazie alla rappresentanza  dell’ ASL di Carrara. Al termine della giornata il gruppo Imagomentis parlerà della fotografia come mezzo terapeutico e verrà inaugurata la mostra “La città delle donne“, che resterà aperta fino al 13 ottobre, dalle ore 11 alle ore 20 presso il museo stesso. Attraverso 44 foto di diversi autori faremo un viaggio alla scoperta di una città delle donne dove la solitudine, il silenzio, l’abbandono troveranno una nuova luce, di speranza, di presenza e di solidarietà.
Infine, un ringraziamento particolare va il prof. Alessandro Tarca che ci delizierà con un ricco buffet.

Il convegno è gratuito ed aperto a tutta la cittadinanza.

Advertisements