Associazione Prospezia Ciassa Brin, soddisfazione per la “due giorni” di festa.

LA SPEZIA- Una scommessa vinta quella dell’associazione Prospezia Ciassa Brin che in collaborazione con la Parrocchia di Ns. Signora della Scorza ha organizzato una “ due giorni “ estremamente interessante per reperire fondi utili ad una necessaria manutenzione allo storico organo della Chiesa stessa.

Un organo di fabbricazione quasi unica nel suo genere che affonda le sue radici nel 1925. Una strumentazione che fu fortemente voluta dagli spezzini affinché il suo armonioso suono raggiungesse i caduti e dispersi nella guerra del ’15-’18.

L’evento denominato “ Ciassa Brin n’autra festa “ ha visto alternarsi nella piazza del quartiere Umbertino intrattenimenti di ogni genere: dalla musica alla danza, dallo sport alla cultura, dai bus storici agli stand gastronomici con piatti tipicamente “ sprugolini “. Il culmine si è raggiunto con uno splendido concerto d’organo in Chiesa con la partecipazione del tenore Riccardo Lio e del soprano Elena Bologna alla presenza di molte autorità civili e militari che si sono poi mescolate ai tavoli per gustare le varie prelibatezze culinarie.

Un ringraziamento al Comune della Spezia per il suo patrocinio, a diversi commercianti della zona e a tutti gli animatori. Un grazie particolare va ai tanti volontari che con il loro impegno e sacrificio hanno permesso che si realizzasse questa manifestazione benefica invasa da una grande folla festante e con una integrazione mai vista da parte di più comunità.

Soddisfazione quindi palpabile quella del responsabile di Prospezia Ciassa Brin Andrea Canini e della segretaria Nadia Zaborra. Una associazione regolarmente e ufficialmente costituita che non si limiterà solo a movimentare la piazza, ma che si proporrà attenta e vigile agli eventuali problemi del quartiere e quindi a completa disposizione di chiunque e pronta ad ascoltare tutti i residenti e sostenere e perorare le giuste cause.

Diversi i prossimi appuntamenti già in calendario che spazieranno dal sociale al folclore, dall’impegno di quartiere all’informazione e all’aggregazione. Il tutto con un particolare occhio di riguardo per i bambini e gli anziani.

(Associazione Prospezia Ciassa Brin)

Advertisements