Scalinata Sella: la proposta di una residente

La Spezia – Riceviamo e pubblichiamo una lettera di Michela Catoni
Scalinata Sella: la parte più vicina a via del prione ha subito delle trasformazioni a seguito della creazione, all’interno della collina di un rifugio antiaereo durante la seconda guerra mondiale. Il rifugio antiaereo, potrebbe diventare un museo del ricordo di tutto quello che riguarda gli spezzini durante la seconda guerra mondiale. Il museo così concepito, vista la vicinanza al Lia e al museo del sigillo in via del prione, potrebbe essere inserito in un itinerario museale da proporre ai croceristi che visiteranno La Spezia.  Purtroppo la scalinata come si può vedere dalle foto è sporca. Sono i “residui” di  quello che succede di notte. Gli abitanti da tempo, stanno combattendo, senza successo, contro questi episodi.  Avevo segnalato mesi fa all assessore Brogi il problema delle scritte sui muri della scalinata Sella, ma come si può vedere passando da lì, che il problema non è stato risolto.
Advertisements