Opposizione: “Peracchini non strumentalizzi il Palio del Golfo”.

LA SPEZIA- “È la prima volta che il Comitato delle Borgate annuncia di voler annullare la tradizionale cena in polemica aperta con il sindaco. Facciamo i nostri complimenti a Peracchini”.

Cosi Federica Pecunia, Pd, Paolo  Manfredini, Partito Socialista, Guido Melley, LeAli a Spezia e Massimo Lombardi, Spezia Bene Comune, che continuano: “Il Palio del Golfo è la festa più importante della nostra comunità, uno dei momenti più belli dell’anno, che segnano la stessa identità degli spezzini. Le Borgate portano avanti un lavoro straordinario, che merita ammirazione e rispetto. Il Palio non può essere strumentalizzato a fini politici. Toti e Peracchini in campagna elettorale si sono riempiti la  bocca, affermando di voler portare il Palio alle ribalte mediatiche nazionali e promettendo nuovi finanziamenti. A oggi, mancano all’appello 50 mila euro promessi dalla Regione e di ribalte nazionali non ne abbiamo viste. In più, Peracchini si permette di annullare lo spettacolo serale organizzato dalle Borgate il giorno prima per soddisfare delle fantomatiche proteste preventive di residenti. Siamo alla follia. In realtà, l’iper attivismo del sindaco sul Palio è il sintomo di uno scontro nella maggioranza tra lo stesso Peracchini e l’Assessore Casati. Uno scontro che non si può giocare sui destini del Palio che, al contrario, andrebbe valorizzato ulteriormente.”

Concludono gli esponenti dell’opposizione: “Il sindaco riveda la sua decisione e faccia in modo che lo spettacolo abbia luogo e la smetta di utilizzare il Palio per le sue guerre interne che non interessano a nessuno.”

Advertisements