Lombardi (Spezia Bene Comune): “Villaggio del Palio o del porto? Quei container non vanno”.

LA SPEZIA- Vedere dei container ospitare le 13 borgate fa male e non rende onore ad una manifestazione come il nostro Palio, simbolo di grandi tradizioni sociali della nostra città.
Quei container sono simbolo di un’attività che, né ieri né tantomeno oggi, le amministrazioni comunali hanno saputo controllare, il porto. Da anni i quartieri del levante attendono che le misure di salvaguardia dell’inquinamento atmosferico, acustico e visivo che subiscono giorno e notte siano attuati, ed invano attendono ancora.
Vedere che il simbolo di quell’attività, i container appunto, diventino casa delle borgate per la festa del mare nel villaggio del Palio, assume gli aspetti di una provocazione, dalle tinte del cattivo gusto, sia morale che estetico.
E’ per questi motivi che ho deposito un’interpellanza, per comprendere i motivi e capire chi ha reso possibile questo scempio, che la città, ed il nostro Palio, non meritano.
Massimo Lombardi: Consigliere Comunale di Spezia Bene Comune
qui di seguito si riporta interpellanza relativa al Villaggio del Palio depositata in Comune.

OGGETTO: VILLAGGIO PALIO DEL GOLFO

Premesso che

  • il “Palio del golfo” rappresenta una vetrina di ampio respiro e di grande importanza per la nostra città, in cui valorizzare le tradizioni culturali e sociali del nostro territorio;

  • il porto della Spezia è stato e continua ad essere un’infrastruttura con rilevanza economica per la nostra città, e parimenti con un enorme impatto ambientale e salutare nei confronti di un’ampio settore della nostra cittadinanza;

Considerato che

  • la creazione del “Villaggio del Palio” è potenzialmente un luogo di incontro e di socializzazione, luogo di integrazione e di coinvolgimento;

  • ad oggi il porto spezzino ha compiuto le linee di attuazione del vigente piano portuale nelle misure in cui evidentemente pone profitto per gli operatori, ma nulla si è mai fatto in termini di attuazione delle mitigazioni dell’impatto inquinante (acustico, atmosferico e visivo) previsti, come ad esempio la fascia di rispetto;

Ritenuto che

  • ad oggi la strutturazione del villaggio è stata effettuata alloggiando le attività delle borgate in container posizionati in passeggiata Morin;

  • tale utilizzo dei container appare come una provocazione nei confronti di quei quartieri che da anni convivono con gli aspetti negativi del porto, attendendo invano interventi risolutivi ai loro disagi;

interpello l’amministrazione comunale chiedendo:

  • per quale motivo è stato assunta questa decisione, discutibile sia sotto il profilo estetico e che morale e politico;

  • se e come sono state interpellate le associazioni che attualmente vi operano;

  • la rendicontazione dei costi che sono stati affrontati nella realizzazione del “Villaggio del Palio”, nella misura di interventi dell’amministrazione comunale stessa, e nelle quote esterne;

Advertisements