Biodigestore, il NO dei Comitati di Arcola e Romito Magra.

ARCOLA- I Comitati “Arcola Che Verrà” e dei cittadini di Romito Magra, apprese le notizie di stampa, si sono riuniti in queste ultime ore per affrontare e discutere della questione del biodigestore nell’area di Boscalino, nel Comune di Arcola.

Non c’e’ voluto molto” dicono i due responsabili, Parrillo e Pavero- per esprimere nel merito un secco NO dall’unanimità dei presenti nel corso di  una partecipata riunione.  I due Comitati prendono altresì atto che le opposizioni in Consiglio Comunale, ancora una volta, si siano fatte portatrici della delicata situazione in divenire presso l’amministrazione comunale arcolana, chiedendo alla sindaca Orlandi l’indizione di un consiglio comunale straordinario sul tema. Ci rammarichiamo – continuano  Parrillo e Paveroche l’Amministrazione comunale taccia, come spesso accade, su temi così importanti e delicati che generano problemi complicati che colpiscono la cittadinanza arcolana”.

I Comitati rimangono dunque nell’attesa del consiglio comunale straordinario che dovrà essere convocato entro venti giorni dalla data della richiesta presentata dalle opposizioni consigliari per conoscere le posizioni politiche che in quella sede dovranno essere da tutti espresse al riguardo. L’attenzione continuerà a rimanere alta, con riserva di intraprendere eventuali azioni di coinvolgimento popolare sul tema.

Comitato Arcola che verrà

Comitato dei cittadini di Romito Magra

Advertisements