Danze tradizionali, sabato 7 luglio, per l’inizio della rassegna CastèLive 2018

Castè – Comincia Sabato 7 luglio a Castè,  nel comune di Riccò del Golfo di Spezia,  la 15a edizione della rassegna di musica e spettacolo “CastèLive 2018 ” . La rassegna è organizzata dall’associazione CastèVive!  con il Patrocinio del Comune di Riccò del Golfo di Spezia  e il sostegno del  Banco della Versilia Lunigiana e Garfagnana -Credito Cooperativo e di Coop Liguria. Scopo della rassegna  è far  conoscere questo piccolo borgo ligure  che ha rischiato  l’abbandono e che oggi registra un  flusso turistico interessante. sia dal punto di vista numerico che della continuità nel corso dell’anno.  Il progetto degli abitanti di Castè  si propone di trasformare il piccolo villaggio, situato sulle colline ai margini del Parco delle Cinque  Terre,   in una galleria d’arte diffusa , capace di veicolare un pubblico selezionato amante della natura e dell’arte.

 La rassegna CastèLive 2018 apre con una serata dedicata alle danze tradizionali e popolari . La musicista e insegnante Francesca Oppici  insegnerà al pubblico i principali passi di alcune tra le più note danze popolari internazionali, dalla tarantella, al saltarello, alle danze tradizionali Irlandesi . Nel suggestivo scenario di Corte Paganini  nascerà così uno spettacolo che vedrà protagonista il pubblico. La serata, adatta ad adulti e bambini,  è organizzata insieme al gruppo degli Speleomantes di Quaratica, capitanati da Carlo Torricelli profondo conoscitore del territorio che, alle ore 19, accompagnerà i piccoli ospiti  nella grotta di Castè,  alla scoperta dei geotritoni , specie rara e protetta di anfibi .

 Sabato vedrà anche l’inizio della mostra dell’artista libanese Georges Rabbath  : “We Made Jeans for Napoleon” , alle 17,30 si terrà il brindisi di inaugurazione presso la Locanda del Podestà. L’esposizione, che segna anche la riapertura della storica locanda , raccoglie i ritratti degli abitanti di Castè ; un omaggio al borgo da parte di questo artista che  utilizza la scrittura e l’arte visiva come azione artistica performativa e partecipativa . Alla base dell’arte di  Rabbath , che ha insegnato teoria cognitiva e arte all’università di Beirut,  la convinzione che l’arte possa cambiare il mondo e promuovere un’economia positiva .

A partire dalle ore 19.30 si potrà cenare sia alla Locanda che nella piazzetta di Castè, dove Vagabonda Friggitoria preparerà le sue specialità locali.

La rassegna proseguirà il 15 luglio con “  I Solisti a Castè” .  20 solisti di  grandi orchestre italiane si riuniranno  a Castè per dar vita ad un concerto classico di grande impatto emotivo, in memoria del musicista di San Benedetto Roberto Melini , prematuramente scomparso.

 Il  28 luglio “Mimmo per una Sera “ contributo cantautorale in musica per scoprire il repertorio di Domenico Modugno, ancora così incredibilmente attuale

 Il 5 agosto sarà invece dedicato al mare . Castè ospiterà il Capitano Cornelissen e alcuni rappresentanti  di Sea Shepherd ,  la più agguerrita organizzazione internazionale che lotta in difesa degli oceani e della fauna marina .

il 25 agosto Alessandro Bergallo  accompagnerà il pubblico in una favola vissuta al contrario , l’attore  ci racconterà infatti  la storia di cappuccetto rosso, vista dalla parte del lupo.

Le serate sono a ingresso libero

.Per maggiori info : www.facebook.com/groups/castèborgostorico

Advertisements