Storie dal decamerone: “Il caso e l’invenzione” con Anna Foglietta, Marco D’Amore Claudio Santamaria

La Spezia – Nell’ambito della prima edizione del Festivaldera, un festival del territorio nato da un’iniziativa progettuale che lancia la sfida di abbracciare più luoghi nel cuore della Toscana per creare una visione culturale e artistica più ampia, domenica 10 giugno alle 21.30, presso l’Anfiteatro Triangolo Verde di Legoli, è in prima nazionale STORIE DAL DECAMERONE, Il caso e l’invenzione, con Anna Foglietta, Marco D’Amore e Claudio Santamaria, un testo inedito di Michele Santeramo, con le musiche originali di Francesco Mariozzi, accompagnato da uno speciale ensemble musicale, con i solisti dell’orchestra da camera di Roma Manfred Croci (al violino) Luigi Gagliano (alla viola), Francesco Mariozzi (al violoncello).

Nel palcoscenico utilizzato già per importanti eventi culturali, nell’Anfiteatro del Triangolo Verde, in una serata su invito, all’interno della discarica di Peccioli, Anna Foglietta, più volte candidata al David di Donatello, vincitrice Del Nastro speciale D’argento, del premio Maschere D’oro, del Premio De Sica, Marco D’Amore, attore e regista, vincitore del premio “Le maschere del Teatro e candidato al premio Ubu 2017 per American Buffalo, protagonista della serie Gomorra, con Claudio Santamaria, attore e regista, Cavaliere nell’Ordine delle Arti e Lettere dall’Ambasciata francese, vincitore del Nastro D’argento, del David di Donatello come miglior attore protagonista nel 2016, dopo aver affrontato ognuno un capitolo di Storie del Decamerone, si confrontano insieme con un nuovo capitolo di Storie dal Decamerone. Il caso e l’invenzione un testo di Michele Santeramo, uno dei maggiori drammaturghi della scena contemporanea, con le musiche originali di Francesco Mariozzi, musicista e compositore poliedrico primo violoncello, una produzione Fondazione Teatro della Toscana.

Protagonisti della storia, Il caso e l’invenzione, sono Chirico e Mariana, da poco sposi, che vanno a Parigi per una piccola vacanza, e dentro un teatro si riposano guardando un’opera di Molière. Ma in quel teatro accadrà qualcosa di assolutamente inaspettato, che sarà la nuova peste per i due. Ci sarà una storia del Decamerone, che proprio quando tutto sembra insopportabile, arriverà e saprà guarirli.

Storie del Decamerone, in prima nazionaleha visto i primi tre presentati presso l’Anfiteatro del Teatro Era, il quarto e ultimo presso l’Anfiteatro del Triangolo Verde di Peccioli. Dopo Marco D’Amore in Un Amore (31 maggio), Anna Foglietta in Una Guerra (3 giugno) Claudio Santamaria con Il Potere (8 giugno), il 10 giugno alle 21.30, in una serata su invito, i tre attori Anna Foglietta, Marco D’Amore e Claudio Santamaria si confronteranno con Il Caso e l’invenzione.
Ciascuna delle storie raccontate è una storia dell’oggi.
Ciascuna di queste storie è una storia di malessere, di presa di coscienza di quel malessere, di quella propria personale “peste”.
Ciascuno di questi personaggi ha fatto il suo percorso: è finito in una valle, dove alcune persone si raccontano storie, convinti che ogni storia possa essere un faro e rappresentare una guarigione.
Così, le storie del Decamerone servono oggi a guarire dai nostri affanni privati, dalle nostre necessità, dai nostri dubbi.
Il Decamerone è lo specchio in cui guardarci, per provare a guarire dalla nostra peste.

La prima edizione del progetto triennale del FestiValdera, è organizzata da la Fondazione Peccioliper e dalla Fondazione Teatro della Toscana e dal nuovo brand culturale The Other Theater, con il contributo della Fondazione Pisa, con il patrocinio del Comune di Peccioli, di Pontedera e di Montaione e in collaborazione con la Belvedere Spa e Toscana Resort Castelfalfi.

Advertisements