Degrado a Battifollo, una nota di Matteo Bellegoni.

SARZANA- La situazione del quartiere di Battifollo è allarmante: lo spaccio di sostanze stupefacenti avviene in ogni momento della giornata anche davanti ai bambini che frequentano il parco dove, giorno e notte, viene consumata droga anche nei giochi a loro riservati; le risse si verificano ormai ogni fine settimana; gli schiamazzi disturbano continuamente gli abitanti della zona e l’area verde è ormai diventata di uso quasi esclusivo di tossici e spacciatori. Nonostante questa realtà sia stata più volte segnalata al sindaco, quale responsabile della sicurezza pubblica, questi non ha mai preso nessun tipo di provvedimento a tutela del benessere cittadino, lasciando di fatto in mano alla criminalità un’area pubblica che potrebbe rappresentare per la comunità del quartiere un luogo d’interesse e d’incontro.

A questa contingenza si aggiunge l’estremo degrado del lungofiume, soprattutto nel tratto confinante con il comune di Arcola. I continui rimpalli di responsabilità da parte delle amministrazioni comunali hanno portato la zona a diventare, oltre che la base dello spaccio che avviene nell’area adiacente, una discarica a cielo aperto.

A pochi giorni dalle elezioni quei candidati sindaci che fino a poco tempo fa nemmeno conoscevano l’esistenza dell’area verde e che solo ora ne scoprono improvvisamente l’importanza a scopo esclusivamente elettorale risultano ridicoli; così come ridicoli ed inutili sono i proclami che arrivano dopo cinque anni in cui non si sono mai date risposte concrete ai cittadini.
Gli abitanti non devono più essere presi in giro.
A Battifollo serve un’importante pulizia del fiume ed una valorizzazione dell’ambiente circostante in modo da poter contare su un luogo in cui poter passeggiare senza inciampare tra i rifiuti.
A Battifollo servono maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine.
A Battifollo serve una riscoperta dell’area verde come centro di aggregazione per famiglie e ragazzi.
Battifollo deve ritornare ad essere parte integrante della città e non rimanere periferia degradata.
Matteo Bellegoni
Sinistra Sarzanese
Partito Comunista Italiano
Advertisements