Anna Foglietta in UNA GUERRA – secondo capitolo STORIE DAL DECAMERONE in prima nazionale ANFITEATRO TEATRO ERA

Pontedera (PI) – Nell’ambito della prima edizione del FestiValdera, domenica 3 giugno alle ore 21.30, arriva in Prima Nazionale, ANNA FOGLIETTA in Una Guerra, secondo capitolo di Storie Dal Decamerone di Michele Santeramo, con le musiche originali di Francesco Mariozzi, una produzione Fondazione Teatro della Toscana.

Nell’Anfiteatro del Teatro Era, Anna Foglietta, più volte candidata al David di Donatello, vincitrice Del Nastro speciale D’argento, del premio Maschere D’oro, del Premio De Sica, si confronta con Una Guerra, accompagnata dal musicista Luigi Gagliano alla viola, una drammaturgia originale di Michele Santeramo,uno dei maggiori drammaturghi della scena contemporanea, vincitore di numerosi premi e con le musiche originali di Francesco Mariozzi, violoncellista, musicista e compositore poliedrico.

È una storia di malessere, di presa di coscienza di quel malessere, di quella propria personale “peste”; è la vicenda di una donna che per salvare i suoi due figli dalla guerra del suo Paese decide di fare il viaggio che in molti fanno.

Arriva al mare, il Mediterraneo, e la aspetta l’ultimo pezzo di quel viaggio, insieme ai suoi due figli. Ma nel mare dovrà prendere una decisione che le segnerà la vita.

Anche per lei, una storia del Decamerone sarà la guarigione.

 

Storie del Decamerone, una produzione Fondazione Teatro della Toscana in prima nazionale si declina in quattro capitoli, i primi tre presentati presso l’Anfiteatro del Teatro Era, il quarto e ultimo presso l’Anfiteatro del Triangolo Verde di Peccioli. Dopo Marco D’Amore in Un Amore (31 maggio), Anna Foglietta è in scena con Una Guerra (3 giugno alle ore 21.30) Claudio Santamaria si confronterà con Il Potere (8 giugno alle ore 21.30), il 10 giugno alle 21.30, in una serata su invito, i tre attori Anna Foglietta, Marco D’Amore e Claudio Santamaria presenteranno Il Caso e l’invenzione.

Ciascuna delle storie raccontate è una storia dell’oggi.

Ciascuna di queste storie è una storia di malessere, di presa di coscienza di quel malessere, di quella propria personale “peste”.

Ciascuno di questi personaggi ha fatto il suo percorso: è finito in una valle, dove alcune persone si raccontano storie, convinti che ogni storia possa essere un faro erappresentare una guarigione.

Così, le storie del Decamerone servono oggi a guarire dai nostri affanni privati, dalle nostre necessità, dai nostri dubbi.

Il Decamerone è lo specchio in cui guardarci, per provare a guarire dalla nostra peste.

 

ANNA FOGLIETTA

Anna Foglietta approda allo spettacolo quasi per caso trascinata dalle sue passioni. Già al Liceo Classico Socrate di Roma, sceglie di seguire un corso di teatro, opera, musica e operetta iniziando a calcare le scene, dietro le quinte, e cantando nel coro con la sua voce da mezzosoprano. La prima esperienza assoluta in un ruolo sarà infatti un’operetta di Jacques Offenbach dai racconti di Hoffmann. Terminato il liceo, diventa un factotum al Teatro de’ Cocci di Roma, ma grazie a questa gavetta entra in scena vestita da Pulcinella per fare la suggeritrice. Da qui inizia un percorso che passa attraverso la pubblicità, il teatro, la televisione ed approda infine al cinema. Arriva alla sua prima esperienza televisiva con La Squadra in cui rimane per quattro anni e a cui seguono due stagioni di Distretto di Polizia. Il primo film per il cinema èSfiorati di Angelo Orlandi e nel 2008Solo un padre di Luca Lucini per la cui interpretazione riceve il suo primo premio: “Attrice Rivelazione dell’Anno” al Festival delle Cerase. Con il ruolo di Eva    in Nessuno mi può giudicare di Massimiliano Bruno ottiene la candidatura ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento e riceve il premio “Antica Fratta” che la consacra come miglior attrice di commedia per il 2011. Sempre con Massimiliano Bruno lavora per il film Confusi e Felici. Lavora con i Vanzina in Ex-Amici come prima (2011) e in Mai stati uniti (2013), con Neri Parenti in Colpi di Fulmine nel 2012. Per quest’ultimo vince il Cine Ciak d’Oro come miglior attrice comica e le Chiavi d’Oro per gli incassi.

Ritorna in televisione con L’oro di Scampia e con Ragion di Stato di Marco Pontecorvo mentre al cinema, nel 2014, è tra i protagonisti di Confusi e Felici di Massimiliano Bruno e nel 2015 è la protagonista femminile del terzo film da regista di Edoardo Leo dal titolo Noi e la Giulia in un ruolo che le vale la nomination ai David di Donatello. Il 2015 è anche l’anno in cui gira il fortunatissimo e pluri-premiato film per la regia di Paolo Genovese Perfetti sconosciuti, dove Anna è una delle protagoniste femminili, vince il Nastro D’argento speciale e riceve un’altra nomination ai David di Donatello. Nel 2016, Anna è protagonista della serie tv tratta dall’omonimo film La mafia uccide solo d’estate e presto tornerà a teatro con un’altra tournee de La pazza della porta accanto, fortunato spettacolo teatrale che le è valso il Premio Maschere d’oro del teatro 2016. Nello stesso anno la vediamo protagonista nel film Che vuoi che sia, subito dopo il quale Anna gira altri 2 film sempre da protagonista: Il contagiopresentato a Venezia 74 e Il premio per la regia di Alessandro Gassman. Anna ha ricevuto ultimamente anche il Premio De Sica e ha terminato il set della seconda serie de La mafia uccide solo d’estate. Nel Gennaio 2018 parte subito da protagonista con il film opera prima di Laura Chiossone Palloncini.

 

LUIGI GAGLIANO                                      

Violista nato a Foggia, si diploma in viola e violino con il massimo dei voti, conseguendo, inoltre, la laurea con lode (Solisten Diplom) presso l’Hochschule di Wurzburg in Germania. Si perfeziona sotto la guida dei Maestri R.Schmidt, L.A.Bianchi, K.Kashkashian, D.Rossi e L.Talamo. Finalista e vincitore di diverse audizioni e concorsi  indetti dalle più importanti istituzioni lirico sinfoniche italiane, ha collaborato con il Teatro Carlo Felice di Genova, l’Arena di Verona, la Filarmonica Toscanini, il Teatro San Carlo di Napoli, suonando con direttori prestigiosi quali D.Orem, M.W.Chung, G.Kuhn, M.Rostropovich, R.Muti, effettuando anche tournèe all’estero (Spagna, U.S.A, Russia, Israele). Invitato più volte dall’orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, ha collaborato in formazioni da camera con R. Schmidt, L. A. Bianchi, B. Canino, F. Gugliemo, S.Girshenko, esibendosi per importanti festivals quali quello di Spoleto, Barga, Klavier Hause di New York, Los Angeles, Palm Springs, Toronto. Dal 2011 è Prima viola dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese.

 

Anfiteatro del Teatro Era 5 € (posto unico)

Biglietteria Teatro Era

Via Indipendenza Pontedera 0587.55720 / 57034

martedì>sabato 16.00 / 19.30. Domenica e lunedì riposo.

 

Box Office

via delle Vecchie Carceri 1 – 055.210804

Orario: lunedì>venerdì 0.00 alle 19.00, sabato dalle 10.00 alle 14.00. Domenica chiuso.

 

I biglietti sono in vendita anche presso il Circuito Regionale Box Office

www.boxofficetoscana.it

Advertisements