“Danze e musica popolare del Sud Italia”: laboratorio a Castelnuovo Magra il 2 e 3 giugno.

CASTELNUOVO MAGRA- Passi e movenze antiche, ritmi trascinanti e ipnotici espressioni dell’antico mondo rurale vincolato ai cicli delle stagioni e al rapporto vitale con la terra; espressione di credenze magiche e simbolismi (rapporto con la terra e le radici, comunicazione e relazione, integrazione degli opposti maschile/femminile, ecc.).

LABORATORIO DI DANZE POPOLARI DEL SUD ITALIA
con Paola Perrone
Il laboratorio riguarderà lo studio delle tarantelle, macrogenere entro il quale rientrano stili e danze differenti delle varie regioni meridionali (pizzica, tarantella del Gargano, tarantella calabrese, tammurriata).
Di ogni tarantella, dopo una breve contestualizzazione storica e geografica, verranno analizzati i passi base e la postura, le dinamiche relazionali di coppia e all’interno del cerchio, le similitudini/differenze con le altre tarantelle, le eventuali varianti e/o figure più complesse, le contaminazioni nel tempo e la relazione con la musica.
Un’occasione unica per conoscere il patrimonio culturale che il Sud Italia ha da sempre espresso attraverso la danza: se le danze popolari sono espressione della storia e della cultura di un popolo studiare e danzare le forme coreutiche della tradizione popolare ci permette di entrare in comunicazione con il nostro corpo in rapporto allo spazio, al tempo, alla musica (o al silenzio) ma allo stesso tempo svolge una funzione storico-sociale, restituendoci il nostro passato e la nostra storia.
La presentazione delle danza sarà supportata da materiale audiovisivo e accompagnata dai ritmi del polistrumentista Gianluca Carta.
Lo stage è aperto a tutti.
Si consiglia un abbigliamento comodo.

Paola Perrone, da sempre interessata allo studio sul corpo attraverso il movimento, si laurea nel 2005 in Storia della danza e del mimo presso l’Università di Scienze della comunicazione di Bologna. Segue stage con Daniela Borghini, Wes Veldink, Mwula Sungani (modern jazz), Yoshito Ohno (butoh), Mauro Astolfi, Eugenio Buratti (moderno contermporaneo), Haru Kugo, Apoorva Jayaraman (bharata natyam). Si avvicina alle danze popolari nel 2008,  seguendo corsi presso il TarantArte di Bologna (prima Taranta Power), con la direzione artistica di Maristella Martella. Entra a far parte dell’omonima compagnia, partecipando a spettacoli in tutta Italia. Tra gli altri: Festival ‘Notte della Taranta’ a Cursi (LE), gli spettacoli Corti Mediterranee (Montesano Salentino) e Popoli – Global Melting Pot Festival Salento; Festival di Danza Contemporanea Oriente Occidente a Trento. Nel maggio 2010, partecipa, con borsa di studio, alle giornate di approfondimento sulla pizzica-pizzica salentina, a Melpignano (LE) -progetto La Taranta nella rete, seguendo lezioni tenute da Maristella Martella, Anna Cinzia Villani, Franca Tarantino e Vincenzo Santoro. Come danzatrice, collabora con diverse formazioni musicali del mondo popolare e, come insegnante, tiene corsi per bambini e adulti a Bologna (Teatro del Baraccano, Danz’Aire, Museo della Musica) e sul territorio nazionale.

LABORATORIO DI TAMBURI A CORNICE
con Gianluca Carta
L’obiettivo del corso sarà quello di conoscere e sviluppare le tecniche base della musica tradizionale del Sud Italia.
L’insegnamento delle diverse tecniche sarà supportato anche dalla visione di alcuni filmati, che permetteranno ai partecipanti di addentrarsi nel contesto socio-culturale entro cui tali musiche sono nate e si sono sviluppate.
Il workshop, suddiviso in due giornate, è aperto a tutti.
MATERIALI RICHIESTI
Un tamburo a cornice. Se non si possiede lo strumento può essere richiesto in prestito per la durata del workshop, comunicandolo al momento dell’iscrizione.
Chi fosse interessato potrà inoltre acquistare lo strumento, costruito dall’insegnante stesso.

Gianluca Carta polistrumentista. Crea musiche originali per gli spettacoli della Compagnia teatrale “Bologna By Now” diretta da Mamadou Dioume. Collabora con la casa editrice Bohumil per “Luce Lupa” e con il pittore Bruno Fronteddu. Accompagna l’attrice Elena Guerrini nello spettacolo “Orti insorti”. Si avvicina alla musica popolare nel 2000 suonando tra gli altri con: i Pagido (gruppo di tradizione garganica),  “Paranza Ammiscata”; con la Scuola TarantArte di Maristella Martella, nel “Complesso Nuragico”, “Consorzio popolare”. Come costruttore inizia a lavorare da autodidatta dal 2005, e nel 2016 coordina il laboratorio di costruzione di tamburi a cornice presso l’Istituto d’Arte di Lanusei (NU). Negli ultimi anni il suo interesse si è rivolto alla riappropriazione della musica sarda, che ha dato vita a concerti e laboratori sulla musica sarda e sulle tecniche del tamburello italiano in diverse città sarde.

PROGRAMMA

– Danze del Sud per adulti con Paola Perrone

Sabato 2 giugno h. 16-18: passi base di pizzica e tammurriata dell’Agro Nocerino Sarnese

Domenica 3 giugno h.11-13 passi base di tammurriata e tarantella calabrese

 – Danze del Sud per bambini dai 6 anni con Paola Perrone

Sabato h. 10 -11

Domenica dalle 10-11

– Laboratorio di Tamburi a cornice

Sabato 2 giugno h. 11- 12.30

Domenica 3 giugno h. 16- 17.30

INFO E PRENOTAZIONI

  A.S.D Shanti

  cell. 349.1249090

  mandalass@libero.it

 https://www.facebook.com/events/993060087529198/

Advertisements