Arte e cibo, un binomio intramontabile.

LA SPEZIA- Passeggiare tra le opere d’arte antica e quelle contemporanee presenti nei musei cittadini degustando prodotti tipici del territorio: una grande novità che creerà un’atmosfera inaspettata per il turista che si recherà a La Spezia nei prossimi mesi. Unire la bellezza delle opere d’arte alla cultura enogastronomica del territorio è uno dei grandi obiettivi del progetto Degustazione al Museo, promosso dal Comune di Spezia e Parco delle Cinque Terre, e realizzato in collaborazione con Coldiretti La spezia.

Portare i prodotti del territorio – afferma Sara Baccelli, presidente Provinciale di Coldiretti La Spezia –  in location non scontate come il Museo Lia e il CAMEC è un modo nuovo per far conoscere ai turisti le nostre eccellenze. Le aziende coinvolte che, oltre a far degustare i propri prodotti avranno anche la possibilità di vendita all’interno della struttura museale, porteranno le tipicità della nostra terra, tipicità che come Coldiretti siamo impegnati a tutelare e valorizzare quali simboli della nostra storia. Non solo le opere di Pistoletto e di Depero incanteranno il visitatore, ma anche il gusto di miele, di vino e dei formaggi locali, che contribuirà a meravigliare e far apprezzare ancora di più la nostra offerta turistica.”

Advertisements